Una ragazza si disseta a una fontana (Foto iStock)
Una ragazza si disseta a una fontana (Foto iStock)

Roma, 30 luglio 2018 - Inizia una settimana rovente, il periodo più caldo dall’inizio dell’estate, con afa e temperature record, punte che sfioreranno i 40 gradi, in certi casi le temperature potranno addirittura andare anche sopra i 40. Il fronte di caldo torrido investe tutta Italia come una tenaglia, e andrà avanti così secondo le previsioni meteo fino al primo weekend di agosto. La canicola si farà sentire soprattutto nelle grandi città: mercoledì saranno ben 8 i capoluoghi italiani contrassegnati dal bollino rosso.

Viaggiare sicuri, guida alle vacanze in salute

Inizia con queste premesse la settimana bollente, la più calda dell’estate. L’ondata farà scattare l’emergenza un po’ ovunque. Condizioni di rischio per la salute dei residenti si registrano nella maggior parte delle città del Nord e del Centro Italia. Si mobilita anche il Ministero della Salute, che ha attivato  il numero di pubblica utilità 1500: i cittadini potranno ricevere consigli su come affrontare il caldo e informazioni utili sui servizi socio-sanitari presenti sul territorio nazionale.

Proprio oggi una turista ha avuto un malore in spiaggia, per un colpo di sole fatale, sono migliaia le segnalazioni di disagio segnalate al pronto soccorso, svenimenti e capogiri, stato confusionale, anziani con palpitazioni, aritmie cardiache e fiato corto, bagnanti con scottature e sindrome da sovraesposizione ai raggi solari. Le regioni più calde saranno quelle del centro-nord e la Sardegna, con afa in aumento e temperature massime che potranno sfiorare i 38-40 gradi.

La morsa del caldo non darà tregua nemmeno la sera, con valori che anche all’alba faranno fatica a scendere sotto i 25 gradi in diverse località di mare e di pianura del centro-nord. "L’alta pressione porterà prevalenza di tempo soleggiato e caldo intenso in tutta Italia. Le piogge in questa settimana saranno quindi davvero poche - spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo - limitate per lo più a qualche temporale di calore che nelle ore più calde del giorno potrebbe formarsi soprattutto sull’Appennino meridionale". Farà caldo anche nelle regioni centrali adriatiche, al Sud e in Sicilia, ma con valori di temperature e livelli di umidità più contenuti e sopportabili.

Le città più calde saranno Bologna, Verona, Firenze con temperature che potrebbero raggiungere o addirittura superare i 37 gradi per almeno 3-4 giorni consecutivi, ma anche Roma, Milano, Bolzano, Cagliari, Piacenza e Perugia con temperature massime intorno ai 36 gradi per più giorni consecutivi. Ad essere contrassegnate con il bollino rosso, nel bollettino pubblicato sul sito del ministero della Salute, otto grandi centri urbani. Oggi hanno raggiunto il livello 3 per il caldo le città di Bologna, Bolzano e Perugia; bollino rosso domani a Bologna, Bolzano, Genova, Perugia e Pescara; il primo agosto allerta 3 a Bologna, Bolzano, Campobasso, Firenze, Genova, Perugia, Pescara e Rieti. Intanto, la Regione Veneto, ha dichiarato lo stato di allarme climatico, per il disagio fisico limitatamente ad alcune aree del territorio: le zone costiere, pianeggianti continentale, montana e pedemontana. L’allarme è valido da oggi al 2 agosto. Nella regione Veneto è attivo un numero verde (800 462 340, servizio Famiglia Sicura) per segnalare eventuali emergenze di competenza della Protezione civile.

L’assistenza e la sorveglianza sono rivolte in particolare nei riguardi degli anziani fragili e dei portatori di malattie croniche, respiratorie, metaboliche, diabete e broncopneumopatie (Bpco).