Sabato 13 Luglio 2024

Aurora morta nell’incidente a Villabate (Palermo), “la bimba viaggiava in braccio alla mamma”

Secondo quando riferito dalla madre a una parente, la piccola non era legata sul seggiolino quando è avvenuto lo schianto contro un muro. Illesi i genitori e gli altri due fratelli

I carabinieri sul luogo dell'incidente a Villabate

I carabinieri sul luogo dell'incidente a Villabate

Villabate (Palermo), 7 luglio 2024 – Era in braccio alla sua mamma la piccola Aurora, la bimba di 3 anni morta nello schianto contro un muro, avvenuto la notte scorsa in via Natta, a Villabate. Lo avrebbe raccontato a una parente la stessa madre, rimasta illesa nell’incidente, come il marito che era alla guida e gli altri due figli: il gemellino di Aurora e il maggiore, di 14 anni, che era stato recuperato poco prima in strada a Ficarazzi, non lontano da Villabate, perché la batteria del suo scooter elettrico si era scaricata e non poteva tornare a casa.

Approfondisci:

Aurora morta a Villabate (Palermo), chi guidava l’auto? Tasso alcolemico per madre e padre sopra 1,2

Aurora morta a Villabate (Palermo), chi guidava l’auto? Tasso alcolemico per madre e padre sopra 1,2

La famiglia stava rientrando da una serata trascorsa in una pizzeria sul lungomare di Aspra. Alla guida della Polo Volkswagen, c’era il padre della bimba, Rosario Brusa, fabbro di 40 anni, che guidava con la patente ritirata e con tasso alcolemico superiore al limite di 0,50 microgrammi per litro. L'auto era inoltre priva di assicurazione. Per l'uomo si profila l'accusa di omicidio stradale aggravato

I carabinieri della compagnia di Misilmeri hanno sentito marito e moglie per cercare di capire cosa sia successo in quegli ultimi istanti prima dello schianto. L'uomo avrebbe detto che i freni hanno smesso di funzionare. Aspetti che sono ora al vaglio degli investigatori  che stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica dell'incidente per stabilire come sia morta la piccola Aurora e se avrebbe potuto salvarsi. L'impatto con il terrapieno in via Natta non ha dato scampo alla piccola. La salma si trova ora all'istituto di medicina legale per eseguire l'autopsia disposta dalla procura

Il precedente

Lo scorso 23 giugno, sulla Palermo-Sciacca un bimbo di 16 mesi che viaggiava in braccio a una ragazza di 20 anni, è morto in un incidente insieme alla giovane.