Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Roma, 11 novembre 2020 - Il successo di Lewis Hamilton a Imola ha cementato non solo il titolo costruttori della Mercedes, ma anche blindato il mondiale piloti a favore del campionissimo britannico, ormai autore di tutti i record possibili. Il campionato 2020 si avvia dunque verso le curve conclusive: mancano quattro gran premi alla fine della stagione, partendo con quello di domenica 15 novembre a Sakhir in Turchia, circuito che torna nel Mondiale dopo ben nove anni. Difficile vedere grandi novità, la Mercedes è dominante, Red Bull insegue da vicino con Verstappen ma non per contendere il Mondiale, mentre proseguono le difficoltà della Ferrari.

Orari tv

Dopo il weekend corto di Imola, articolato solo con una sessione di libere, poi qualifiche e gara, in Turchia si tornerà sulla normale programmazione su tre giorni. Si parte dunque di venerdì, ma attenzione agli orari che saranno diversi rispetto ai precedenti gp. Venerdì alle 9 prime prove libere, alle 13 la seconda sessione. Il sabato si parte alle 10 con le Libere 3, alle 13 le qualifiche. Gara domenica al mattino con via alle ore 11.10. Tutto il fine settimana sarà in diretta su Sky Sport Formula 1, canale 207, e in streaming su Sky Go. Differita di qualifiche e gara in chiaro su Tv 8.

Palinsesto Sky
Venerdì 13 novembre
Ore 09.00: Prove libere 1 F1
Ore 13.00: Prove libere 2 F1


Sabato 14 novembre
Ore 10.00: Prove libere 1 F1
Ore 13.00: Qualifiche

Domenica 15 novembre
Ore 11.10: GP Turchia

Palinsesto Tv 8
Sabato 14 novembre
Ore 14.00: Qualifiche (differita)

Domenica 15 novembre
Ore 12.00: GP Turchia (differita)

Il circuito

Il tracciato di Sakhir è situato a Tuzla, prima periferia di Istanbul sul lato asiatico della città. E' stato inaugurato nel 2005 con il primo gran premio di Turchia che si è disputato ininterrottamente fino al 2011, da lì in avanti non si è più tornati fino al gp che si svolgerà domenica. Il circuito è lungo 5.338 metri e presenta 14 curve. Si tratta di un tracciato medio veloce, con una parte mista iniziale fatta di ampi curvoni di raccordo e curve più lente da seconda marcia, nella parte finale invece potranno scatenarsi i motori. Si parte con il caratteristico curvone 8 verso sinistra in cui dosare bene l'acceleratore in vista dell'allungo verso la chicane di curva 9, possibilità di sorpasso, che precede il lungo tratto a farfalla piena fino a curva 12, altra possibilità per sorpassare. Ultime due curve che immettono nel rettilineo molto lente, servirà trazione. La Ferrari a Sakhir ha vinto tre volte di fila dal 2006 al 2008 con Felipe Massa e tra i piloti in attività vi hanno vinto Kimi Raikkonen su Mclaren nella prima edizione, Sebastian Vettel su Red Bull nell'ultima e Lewis Hamilton su Mclaren nel 2010. Il record della pista in gara appartiene a Juan Pablo Montoya in 1'24"770 ottenuto nel 2005.

Leggi anche - Binotto: "Nel 2021 vogliamo tornare sul podio"