Stefano Pioli (ANSA)
Stefano Pioli (ANSA)

Milano, 26 febbraio 2021 – Urna di Nyon non benevola neppure con il Milan che, dopo aver superato non senza fatica i sedicesimi di Europa League giocati contro la Stella Rossa, se la dovrà vedere – in uno scontro che rievoca nei ricordi dei tifosi rossoneri tante notti di Champions – con il Manchester United (andata all’Old Trafford l’11 marzo e ritorno a San Siro), squadra tra le favorite per la vittoria finale come spiegato anche da mister Stefano Pioli ai microfoni dell’agenzia ANSA oggi dopo i sorteggi: “Per noi sarà una gara stimolante e motivante, affrontiamo la grande favorita della competizione. Un avversario e uno stadio che ricordano momenti gloriosi della nostra storia". Uno scoglio, insomma, non certo facile da superare per un Milan che, dopo un inizio di stagione a tutta velocità, ha accusato un fisiologico calo di condizione.

Anche Kjaer suona la carica

La voglia di rialzarsi però è molto forte in casa rossonera, come ammesso anche a Milan TV da Simon Kjaer: “Abbiamo sempre fame e una voglia di lavorare sempre uguale. In periodi come quello che viviamo è più difficile rialzarsi ma Pioli ci sta dando i giusti stimoli per reagire. Prima riusciremo a tornare ai nostri livelli e meglio sarà”. Il centrale danese ha poi accolto positivamente il sorteggio di Europa League: “Preferisco certamente giocare contro i migliori e il Manchester è la miglior squadra dell’Europa League. E’ come un sorteggio di Champions ma a me va benissimo. Se vorremo vincere la Champions dovremo batterli. Prima o dopo non conta. Sarà una partita ricca di stimoli”.

Leggi anche - Napoli, missione rimonta fallita con il Granada: Gattuso sempre più contestato