Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
23 mag 2022

Milan, parata con il pullman scoperto. Ibra ai compagni: "Orgoglioso di voi"

In casa rossonera sono iniziati i festeggiamenti per la conquista del 19° scudetto

23 mag 2022
matteo airoldi
Sport
Zlatan Ibrahimovic of AC Milan celebrates at the club's headquarters Casa Milan in Milan, on May 23, 2022 one day after AC Milan won the Italian Serie A football match between Sassuolo and AC Milan. (Photo by Piero CRUCIATTI / AFP)
Ibra prima della parata (Ansa)
Zlatan Ibrahimovic of AC Milan celebrates at the club's headquarters Casa Milan in Milan, on May 23, 2022 one day after AC Milan won the Italian Serie A football match between Sassuolo and AC Milan. (Photo by Piero CRUCIATTI / AFP)
Ibra prima della parata (Ansa)

Milano, 23 maggio 2022 – In casa Milan sono ufficialmente iniziati i festeggiamenti per la conquista del 19° scudetto della storia rossonera. Dopo un primo calorosissimo abbraccio dei tifosi alla squadra avvenuto nella notte al rientro da Reggio Emilia, i rossoneri faranno il bis questa sera quando un pullman scoperto accompagnerà mister Stefano Pioli – che non ha perso tempo per celebrare questo successo e si è fatto tatuare uno scudetto con il numero 19, come documentato sui social – e i suoi giocatori in un giro per le vie del centro di Milano, che si concluderà con un bagno di folla davanti a Casa Milan dove sono attesi anche Paul Singer – numero uno del Fondo Elliott, attuale proprietario del Milan – e l’ex patron e presidente milanista Silvio Berlusconi.
 

Il discorso di Ibra


Non mancherà ovviamente anche Zlatan Ibrahimovic, che stanotte ha arringato la folla davanti a Casa Milan ma che soprattutto è stato un grande leader in campo e fuori per i rossoneri. come dimostrato anche dal discorso fatto alla squadra dopo la vittoria con il Sassuolo, nel quale il fuoriclasse ha forse rivelato un particolare sul suo futuro: “Ragazzi, tranquilli, non smetto – ha detto il campione svedese nel video diffuso sui canali rossoneri –. Quando al mio arrivo abbiamo iniziato questo percorso, nessuno credeva in noi. Siamo diventati un gruppo nel momento in cui abbiamo capito l’importanza di saper soffrire, di saperci sacrificare, di credere e di lavorare. Con il gruppo è possibile arrivare a fare tutto ciò che abbiamo fatto. Oggi siamo campioni d’Italia e voglio ringraziare tutti i giocatori ma anche Paolo Maldini, Frederic Massara e Ivan Gazidis. Questo campionato non è stato facile ma lo abbiamo affrontato da squadra. Sono orgoglioso di voi e adesso festeggiate da campioni perché l’Italia è il Milan”.

Leggi anche - Pioli festeggia lo scudetto: "Sono felice per l'universo Milan. Ce lo siamo meritati "

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?