Acerbi in campo con la Lazio
Acerbi in campo con la Lazio

Roma, 16 aprile 2021 - Francesco Acerbi, simbolo della Lazio ma anche della determinazione, volto ideale per la presentazione del libro Campioni dello sport e psicanalisi di Paolo Franchini. In questa occasione il difensore della Lazio ha potuto parlare della sua storia, della malattia, ma anche di attualità e dei suoi obiettivi con la Lazio attraverso i microfoni di Sky.

Obiettivo Champions

Francesco Acerbi è stato anche quest'anno uno dei calciatori più importanti della squadra, che ancora punta alla qualificazione in Champions dopo aver fatto un buon cammino nell'edizione di quest'anno. "Abbiamo fatto un grande percorso in Champions, normale che le energie mentali e fisiche vengono meno giocando tanto e spesso. Adesso ci siamo raggruppati, non possiamo più sbagliare, le energie ci sono. Hai più giorni di allenamento e di riposo e la condizione atletica migliora" ha detto Acerbi.

"Champions? Ci crediamo, siamo lì. Abbiamo poche battute per sbagliare ma abbiamo anche la partita con il Torino in ballo. Abbiamo dimostrato che possiamo stare tranquillamente tra le prime quattro" le sue parole sulle ambizioni della squadra.

Verso Lazio-Benevento

Adesso testa al Benevento, in una partita che sarà caratterizzata dalla sfida a distanza tra i fratelli Inzaghi, per quanto Simone probabilmente non sarà in panchina. "Lo scontro tra fratelli è sempre bello ma lo è ancora di più se lo vinci. Ognuno rosica di più se lo vince l’altro".

Infine un commento sul compagno Immobile, con cui condivide lo spogliatoio anche in Nazionale. "Immobile deve stare tranquillo, ha fatto la storia della Lazio, è la Lazio. È normale che uno così non facendo gol si sente molte responsabilità addosso e si incavoli con se stesso. Si danna l’anima per noi, dà un apporto prezioso con i suoi movimenti. L’attaccante vive per il gol, li ha sempre fatti e li farà" ha concluso Francesco Acerbi.

Leggi anche - Lucas Leiva in dubbio per Lazio-Benevento