Szczesny e Ronaldo
Szczesny e Ronaldo

Torino, 17 dicembre 2020 - Contro l'Atalanta è stato il migliore della Juventus, come Pierluigi Gollini lo è stato nella fila nerazzurre. Una grande sfida quella fra Wojciech Szczesny e il collega della Dea, che a suon di parate si sono esaltati. Da ricordare, in particolare, gli interventi del polacco su Duvan Zapata nel primo tempo e su Romero nel secondo. Non è la prima volta in questa stagione che l'ex Roma sale in cattedra con miracoli decisivi ai fini del risultato. Era successo ad esempio nel derby contro il Torino, con quella magata sul tiro a botta sicura di Zaza: fosse entrato il pallone, i granata si sarebbe portati sullo 0-2 e probabilmente avremmo parlato di tutta un'altra gara. 

Che intervento su Romero

Proprio come ieri sera. Vero che dopo il pari bergamasco la Juventus ha avuto almeno due/tre occasioni per riprendersi il vantaggio (vedi soprattutto il rigore fallito da Cristiano Ronaldo), ma è altrettanto vero che senza la smanacciata di Szczesny sul colpo di testa di Romero, forse i bianconeri sarebbero incappati nel primo k.o. stagionale in campionato. "Potevamo fare meglio: è difficile giocare bene contro l'Atalanta, sono sempre partite “sporche”, ma quando ti capitano sei/sette palle gol , devi sfruttarle - il commento del classe '90 - Gollini è stato grande, ha fatto dei miracoli". 

"Troppi pareggi"

Ma anche Szczesny non è stato da meno, confermandosi ancora una volta come uno dei portieri migliori non solo di serie A, ma pure di tutta Europa. "Le mie parate? Forse sono state un po' più semplici. Stiamo pareggiando tanto (sei su 12 gare di campionato) e noi giochiamo sempre per vincere, ma quest'anno ci sono molte squadre che lotteranno per lo Scudetto ed è normale che la classifica sia corta. Il titolo sarà conteso fino alla fine". 

Leggi anche - L'agente di Morata sicuro: "La Juve lo riscatterà"