Memphis Depay per il vantaggio dell'Olanda (Ansa)
Memphis Depay per il vantaggio dell'Olanda (Ansa)

Olanda e Austria si affrontano alla Cruijff Arena di Amsterdam per completare la seconda giornata del Gruppo C di Euro 2020. Depay sblocca il risultato su calcio di rigore all'11', conquistato da Dumfries per un fallo di Alaba. Nella ripresa gli olandesi gestiscono senza troppi patemi il vantaggio e chiudono virtualmente il match al 67' con la rete di Dumfries su assist di Malen. Gli Orange conquistano così la seconda vittoria consecutiva e il primo posto aritmetico, mentre gli austriaci si giocheranno il secondo posto del girone contro l'Ucraina all'ultima giornata. Nel caso in cui l'Italia concludesse al primo posto il proprio gruppo, si scontrerebbe agli ottavi di finale proprio con la seconda di questo girone.

Primo tempo

Frank de Boer schiera la difesa a cinque col rientro di De Ligt dal 1', de Jong, de Roon e Wijnaldum a metà campo e Depay-Weghorst coppia offensiva. Foda sceglie di porre i suoi a specchio rispetto agli avversari con Sabitzer e Gregoritsch in avanti. La partita svolta già al 10', quando Alaba pesta il piede a Dumfries appena all'interno dell'area di rigore e concede un penalty. Depay si presenta dagli undici metri e concretizza per l'1-0 olandese. Ancora Alaba legge male un rimbalzo e manda verso la porta Depay, che calcia forte ma sull'esterno della rete. L'Olanda si divora un gol al 40': Weghorst è troppo altruista su un lancio perfetto di van Aanholt che lo pesca davanti alla porta, anzichè calciare serve in mezzo Depay che, con un pallone scomodo da calciare di prima, spara in curva.

Secondo tempo

L'Austria fatica a trovare riferimenti offensivi, con Sabitzer che si abbassa spesso e volentieri sulla linea di centrocampo per cucire il gioco. L'Olanda gestisce il vantaggio e tiene i ritmi bassi, ma sembra poter fare molto male ad ogni accelerazione. Al minuto 60 sugli sviluppi di un corner De Vrij stacca di testa, il portiere respinge in qualche modo ma sui piedi di De Ligt, che effettua il tap-in respinto però da Gregoritsch sulla linea. De Boer getta nella mischia Malen per colpire in contropiede e la prima azione dell'attaccante del Psv gli dà ragione: Depay lo lancia in profondità al 67', Malen si invola verso la porta e tocca per Dumfries, che accanto a lui a porta spalancata sigla il 2-0. Gli austriaci tentano gli ultimi assalti per segnare almeno un gol che sarebbe importante per la differenza reti, ma vanamente: gli uomini di Foda si giocheranno il secondo posto all'ultima giornata. 

Leggi anche: F1 GP Francia 2021, Leclerc: "Torneremo alla realtà"