Allegri e Ronaldo
Allegri e Ronaldo

Udine, 22 agosto 2021 - Clamoroso a Udine. A differenza di quanto ipotizzato alla vigilia, Massimiliano Allegri lascia fuori dalla formazione titolare Cristiano Ronaldo. Dopo averlo tenuto a riposo giovedì per l'amichevole con la formazione Under 23, il tecnico bianconero ha deciso di escluderlo per l'esordio della Juventus in campionato alla Dacia Arena. Una decisione destinata a far discutere: tornano così a rafforzarsi le voci di mercato riguardanti una possibile partenza del portoghese in questa finestra di mercato. Voci che ieri erano state spente proprio da Allegri. "Se resta? Non ci ha mai detto di voler andare via", aveva dichiarato appena 24 ore fa l'ex Milan. Per la cronaca: Ronaldo è entrato al 15esimo del secondo tempo al posto di Morata, con la Juve in vantaggio per 2-1. 

Anche Chiesa out

Secondo quanto si apprende, la scelta di Allegri di tenere in panchina Ronaldo sarebbe stata presa in accordo con lo stesso giocatore in ottica mercato. Non risultano infatti problemi fisici per il cinque volte Pallone d'Oro. Al posto di CR7 ecco Alvaro Morata, assieme a Paulo Dybala. Niente maglia da titolare pure per Federico Chiesa, anch'egli annunciato dal primo minuto. 

Nedved

Getta acqua sul fuoco Pavel Nedved, vicepresidente della Juve: "Cristiano Ronaldo in panchina? Non bisogna cercare sensazioni: è stata una scelta condivisa con il giocatore", assicura parlando a Dazn prima del match. "È normale che a inizio stagione la condizione non sia al top - aggiunge il ceco - È un discorso che riguarda tutta la rosa. Anche Chiellini, campione d'Europa, è in panchina". Alla domanda se conferma le rassicurazioni del tecnico, Nedved ha poi risposto: "Ronaldo resta alla Juve? Assolutamente sì". 

Leggi anche: Nainggolan, patente ritirata