Gigi Datome, grande protagonista della vittoria contro Valencia (Ciamillo-Castoria)
Gigi Datome, grande protagonista della vittoria contro Valencia (Ciamillo-Castoria)

Milano, 12 gennaio 2021 – Undicesima vittoria stagionale in Eurolega per l’Ax Armani Milano che al Mediolanum Forum supera 95-80 il Valencia Basket riuscendo a ribaltare la differenza canestri rispetto al match d’andata e si conferma settima in classifica. Protagonista assoluto Luigi Datome autore di 27 punti (10/15 al tiro) conditi da sei rimbalzi catturati. Sconfitta, invece, nella quinta giornata di Basketball Champions League per la Fortitudo Bologna che all’Unipol Arena cede per 65-78 al Pinar Karsiyaka e resta all’asciutto di successi nel girone F.

Milano vince con autorità

Rientrata dalla Spagna dopo il successo con il Real soltanto lunedì a causa del maltempo, l’Olimpia così come il team valenciano, presenta delle defezioni dovute alle assenze di Shields e Micov da una parte e Dubljevic e Marinkovic dall’altra. Non c’è un padrone assoluto nella prima frazione del match: Williams, Labeyrie ed Hermannsson riescono a riequilibrare un duello che vede le scarpette rosse provare la prima spallata con Delaney, Punter e LeDay spinti da percentuali realizzative elevate. Arriva il momento di Datome che scalda la mano dall’arco e arriva a quota dodici nel tabellino personale: Milano è avanti 34-22 con lo zampino del Chacho Rodriguez a dirigere l’orchestra in attacco che termina il primo tempo con 10/13 dalla lunga distanza e con un meritato 54-36. La pausa per il tè caldo non intacca la prestazione dei milanesi che toccano un nuovo massimo vantaggio (62-38) col gioco da quattro punti realizzato da Delaney su fallo commesso da Sastre. Valencia non può stare a guardare ma inizia a rosicchiare punti agli avversari col passare dei minuti. Nel quarto periodo Labeyrie e Prepelic firmano il – 7 (76-69) che non piace ad Ettore Messina. La strigliata del trainer catanese provoca la reazione desiderata di squadra con un controbreak di 12-4 che ipoteca il trionfo in favore dell’Ax Armani.

La Fortitudo resiste solo un quarto con il Pinar

Resiste soltanto nei primi dieci minuti di gioco la Fortitudo Bologna, reduce dal ko contro Trieste e costretta ancora rinunciare ad Happ e Aradori. I felsinei vogliono giocarsela nei primi istanti di gara ma a rispondere c’è un efficace Morgan con sette punti ma è l’equilibrio a farla da padrone con Baldasso a colpire dalla lunga distanza (20-20). La tripla di Totè, il migliore per la squadra di coach Dalmonte con quattordici punti iscritti a referto, anticipa il parziale dei turchi di 12-0 che sposta l’inerzia sulla sponda ospite. Banks prova a scuotere gli animi con la bomba che vale il trentatreesimo punto per i suoi ma il Pinar rimette le marce alte a ridosso dell’intervallo (33-45). Nella ripresa c’è solo un canestro di Saunders che ricuce lo strappo sul – 9. Ancora Bitim e Morgan chiudano la pratica con la doppia cifra finale di vantaggio per Karsiyaka.

Leggi anche - Calciomercato, salta Simakan al Milan. Juve a vuoto per Moussa Dembélé

DAVIDE BASELICE