Gasol (ANSA)
Gasol (ANSA)

Barcellona (Spagna), 23 febbraio 2021 – A pochi giorni dalla “dead line” che sancirà la fine del mercato per i club di Eurolega, il Barcellona primo della classe in Europa piazza un vero e proprio colpo sensazionale riportando in blaugrana Pau Gasol. Per il lungo classe 1980, fermo da quasi due stagioni per problemi fisici, si tratta come detto di un ritorno a casa visto che ha mosso i suoi primi passi sul parquet proprio con la casacca blaugrana, con la quale ha vinto due campionati e una “Copa del Rey” prima di spiccare il volo verso il dorato mondo della NBA, dove è rimasto per 20 stagioni, nelle quali ha vinto due titoli con i Los Angeles Lakers, ma anche la palma di “Rookie of the year”, e partecipato a ben sei edizioni dell’All Star Game.

Le prime parole di Gasol

La notizia del possibile ritorno di Gasol era stata rilanciata nel weekend dal giornale catalano “El Mundo Deportivo”, ma il giocatore si era affrettato a smentirla salvo poi fare un clamoroso dietrofront per firmare proprio oggi un contratto fino al termine della stagione e al minimo salariale (circa 70.000 euro) con l’obiettivo di portare il club catalano al successo in Eurolega ma anche di conquistare un posto nella nazionale spagnola alle prossime Olimpiadi (sarebbe la quarta Olimpiade per lui). Ad annunciare l’accordo attraverso i social è stato lo stesso Gasol che, come rivelato, dal club catalano vestirà la casacca numero 16: “Sono felice di annunciare il mio ritorno a casa per vestire la maglia del Barcellona. Metterò a disposizione della squadra le mie capacità e la mia esperienza in questo momento chiave della stagione, cercando al tempo stesso di trovare la migliore condizione e il giusto ritmo. Sono felice di tornare dove tutto è iniziato e contento per questa nuova opportunità. Spero di dare al più presto il mio contributo e voglio ringraziare il Barcellona per aver reso possibile tutto questo”.

Leggi anche - Eurolega, lo Zenit non fa sconti: l'Olimpia Milano cade sotto i colpi di Pangos