Zach LeDay (Ansa)
Zach LeDay (Ansa)

Berlino (Germania), 14 gennaio 2021 – Prosegue l’ottimo momento dell’Armani AX Milano che dopo aver piegato Real Madrid e Valencia centra il tris di vittorie consecutive in Eurolega sbancando anche Berlino e battendo l’Alba 70-84. Gli uomini di Ettore Messina sono stati protagonisti di una gara di grande solidità e qualità, testimoniata dai 28 assist di squadra, ma anche dalle percentuali al tiro (51.7% da due e 50% da tre) e dai quattro giocatori finiti in doppia cifra e capitanati da Zach LeDay (miglior realizzatore con 16 punti). Determinanti però anche i 14 assist smazzati dall’accoppiata composta da Sergio Rodriguez e Malcolm Delaney e il contributo in uscita dalla panchina di Gigi Datome (14 punti) e Kyle Hines (13 punti) che hanno aiutato i biancorossi a uscire dalle difficoltà iniziali.

La gara

Milano a causa di qualche errore al tiro e di alcune palle perse di troppo, è partita con il freno a mano tirato, finendo a -9 sotto i colpi di Siva e compagni (18-9). Un break di 8-0 ispirato da Datome all’alba del secondo quarto ha però girato ben presto l’inerzia del match e lanciato l’Olimpia che sulla tripla di LeDay a poco più di 3’ dall’intervallo si è addirittura trovata sul +9 (25-34). La stilettata di Punter pochi istanti dopo ha poi persino suggellato il primo vantaggio milanese della serata (32-42), ma il punto esclamativo sul primo tempo lo ha messo dall’altra parte un positivo Lammers (34-42). In uscita dagli spogliatoi Berlino ha provato ad accorciare le distanze arrivando fino al -6 sul 41-47 siglato da Fontecchio. Sul fronte opposto però la replica di Milano è stata mortifera: le triple di Punter hanno infatti portato al nuovo massimo vantaggio esterno sul 41-53, ma ancora una volta Berlino ha retto l’urto entrando nei 10’ finali sempre con otto lunghezze di ritardo (56-64). La sgasata decisiva dell’Olimpia è quindi arrivata agli albori del quarto quarto con le bombe di Brooks e Moraschini che hanno lanciato la fuga biancorossa poi messa in ghiaccio dai canestri finali di Roll e Datome.

Leggi anche - Milan, fatta per Meité. Per l'attacco idee Mandzukic e Diego Costa