Sabato 20 Luglio 2024

Fire digital check: la prevenzione degli incendi ora diventa digitale

Burocrazia / La digitalizzazione delle verifiche riduce i tempi per la gestione della pratica

Il futuro della sicurezza si prospetta digitale, anche per gli incendi

Il futuro della sicurezza si prospetta digitale, anche per gli incendi

Nell’ambito del rinnovamento e della semplificazione della normativa di Prevenzione Incendi, il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ha iniziato nel 2019 un progetto di digitalizzazione del Codice di Prevenzione Incendi per consentire ai professionisti di integrare gli elaborati predisposti con metodologia Bim con la progettazione antincendio. Il progetto Fire Digital Check si pone dunque l’obiettivo di digitalizzare e di standardizzare i linguaggi di scrittura e compilazione di un progetto antincendio, ovvero di automatizzare le procedure di verifica dei progetti. La scelta di adottare la metodologia BIM e lo standard IFC è stata una naturale conseguenza in quanto il formato di file aperto IFC assicura l’interoperabilità nello scambio di informazioni sia in fase di progettazione tra le diverse discipline - architettonica, impiantistica, strutturale - sia nella trasmissione dei modelli BIM all’Ente preposto alle verifiche - in questo caso VVF. La digitalizzazione delle verifiche e del processo autorizzativo, oltre a ridurre considerevolmente i tempi necessari per la gestione della pratica, nell’automatizzare le verifiche e ottimizzare l’impegno delle risorse, consente di condurre un controllo più accurato dei progetti (riducendo il margine di errore) e garantisce, di fatto, migliore qualità della progettazione e soprattutto un maggiore livello di sicurezza in fase di esercizio.