Sabato 20 Aprile 2024

Il trasporto del futuro?. Con veicoli commerciali a emissioni ridotte

Peluso Group, azienda leader nel trasporto, investe nella sostenibilità con l'introduzione di veicoli green nella sua flotta. Innovativa e all'avanguardia, si distingue nel panorama italiano.

Il trasporto del futuro?. Con veicoli commerciali a emissioni ridotte

Il trasporto del futuro?. Con veicoli commerciali a emissioni ridotte

Oltre 60mila viaggi di distribuzione e oltre 50mila viaggi completi ogni anno; 650 unità nel parco mezzi: 450 autisti professionisti; 35 collaboratori; e 3 sedi operative e 4 piazzali. Sono questi i numeri che fanno di Peluso Group, da più di quindici anni, il partner ideale per chi è alla ricerca di servizi di trasporto affidabili e personalizzati. Offre infatti un’ampia gamma di soluzioni che comprende FTL, LTL, Linehaul, linee di connessione per grandi network, distribuzione ultimo miglio, trasporti dedicati e trasporti refrigerati.

Impegnata quotidianamente in tutta Italia e, di recente, anche in alcune regioni europee, Peluso Group è un’azienda familiare che allea all’attenzione per i dettagli nei servizi tailor-made, le esigenze di affidabilità, sostenibilità e compliance dei grandi player internazionali del trasporto e della logistica. Ed è proprio la sostenibilità la tematica principale sulla quale in azienda si stanno concentrando sforzi e risorse.

"Da due anni – spiega Massimiliano Bonifazi, direttore generale di Peluso Group – l’azienda sta facendo importanti investimenti nell’ambito della sostenibilità dei trasporti inserendo nella sua già ampia flotta veicoli commerciali con caratteristiche prettamente green. Per primi sono stati inseriti i trattori stradali a metano, alimentati a LNG, che hanno quale caratteristica primaria, il ridurre drasticamente le emissioni, fattore di primaria importanza in un contesto di sostenibilità; poi, è stata la volta dei mezzi elettrici di piccola portata, i classici furgoni, che sono operativi già da parecchio tempo; ora, abbiamo aggiunto, proprio nei giorni scorsi, un nuovo trattore stradale Volvo FH Electric, un bilico per il trasporto di grossi carichi che può portare fino a 44 tonnellate".

Una new entry significativa – in Italia sono pochissimi, meno di una decina, i mezzi con queste caratteristiche già operativi nel trasporto – che rende Peluso Group una realtà ancora più competitiva, innovativa e all’avanguardia nel panorama italiano. Soprattutto però, rappresenta "innanzitutto, un punto di svolta perché, dopo i mezzi alimentati a LNG e i furgoni elettrici, questo è il primo trattore stradale, ma è anche una nuova tappa del percorso di potenziamento della nostra capacità produttiva green che abbiamo iniziato due anni fa e che intendiamo assolutamente proseguire anche in futuro".

Marina Santin