Giovedì 23 Maggio 2024

Arredo in primo piano: "Settore in crescita. Investire in formazione"

Il settore dell'arredo e del design, trainato da un distretto innovativo, si proietta sui mercati globali grazie alla creatività e alla qualità del Made in Italy. Luciano Caspani sottolinea l'importanza della formazione per far fronte alla crescente domanda di professionisti qualificati.

"Quello dell’arredo e del design, grazie pure a un distretto innovativo e apprezzato in tutto il mondo, è un settore proiettato ai grandi mercati globali". Così afferma Luciano Caspani, presidente gruppo Design Arredo Assolombarda. Caspani sottolinea: "Unicità dei prodotti, creatività degli esecutori, capacità di adeguarsi alle esigenze di target diversi sono alcune delle peculiarità che lo contraddistinguono: il merito è delle imprese del nostro territorio che da anni operano con l’obiettivo di promuovere il ‘bello e ben fatto’ del Made in Italy".

"Il Salone del Mobile – dice – é una vetrina internazionale che consente di valorizzare prodotti che non hanno pari. Occorre lavorare di più per irrobustire le competenze di chi vi opera. C’è una richiesta rilevante di nuovi professionisti qualificati. Il comparto ha bisogno di falegnami, operatori per macchine a controllo numerico, ma anche cucitori e tappezzieri".

"Ma non solo – continua Caspani – richiede, sempre di più, operatori CNC, addetti commerciali e marketing, professionisti della lavorazione del cuoio, progettisti. In questo contesto, la formazione assume un ruolo cruciale: occorre avvicinare, sempre di più, i giovani alle professionalità del legno arredo. Saranno loro, d’altra parte, a propagare nel tempo una grande tradizione tutta italiana, che trae origine del nostro distretto".