Mercoledì 22 Maggio 2024

Fini condannato a 2 anni e 8 mesi. Casa a Montecarlo, 5 anni a Elisabetta Tulliani

Sei anni ha avuto il fratello di lei, Giancarlo. L’accusa per tutti è di riciclaggio. L’ex presidente della Camera: “Non autorizzai la vendita dell’appartamento”

Roma, 30 aprile 2024 - L'ex presidente della Camera, Gianfranco Fini, è stato condannato a 2 anni e 8 mesi nel processo legato all'acquisto di un appartamento a Montecarlo. Lo hanno deciso i giudici del Tribunale di Roma. 

La compagna di Fini, Elisabetta Tulliani, è stata condannata a 5 anni. Sei anni ha avuto il fratello di lei, Giancarlo, mentre il padre, Sergio, è stato condannato a 5 anni.

Al centro della vicenda giudiziaria c’è la vendita della casa di Montecarlo, lasciata in eredità dalla contessa Annamaria Colleoni ad Alleanza Nazionale, che sarebbe stata acquistata, secondo l'accusa, da Giancarlo Tulliani attraverso società off-shore. 

Un'operazione effettuata nel 2008, per poco più di 300 mila euro e che con la vendita dell'immobile nel 2015 fruttò un milione e 360 mila dollari. Per tutti gli imputati l’accusa è di riciclaggio.

Casa Montecarlo, Fini condannato a 2 anni e 8 mesi
Casa Montecarlo, Fini condannato a 2 anni e 8 mesi
Approfondisci:

Gianfranco Fini e la casa di Montecarlo, perché l’ex presidente della Camera è accusato di riciclaggio

Gianfranco Fini e la casa di Montecarlo, perché l’ex presidente della Camera è accusato di riciclaggio

"Non sono deluso: non sono stato ritenuto responsabile di riciclaggio, evidentemente l'unica cosa che ha impedito di assolvermi è l'autorizzazione alla vendita dell'appartamento che è del tutto evidente non è stata da me autorizzata. Me ne vado più sereno di quello che si può pensare dopo 7 anni di processi. Ricordo a me stesso che per analoga vicenda una denuncia a mio carico fu archiviata dalla procura di Roma”, sono state le parole di Fini dopo la sentenza. “È giusto avere fiducia nella giustizia, certo se fosse un pò più sollecita. Dopo tanto parlare, dopo tante polemiche, tante accuse, tanta denigrazione da un punto di vista politico sono responsabile di cosa? Di aver autorizzato la vendita. Non mi è ben chiaro in cosa consista il reato”.

Nel corso della requisitoria il pm della Capitale aveva sollecitato per l'ex leader di An Gianfranco Fini - presente in aula -, una condanna a 8 anni di reclusione. Per la compagna dell'ex presidente della Camera, Elisabetta Tulliani, erano stati chiesti 9 anni di carcere, per suo fratello Giancarlo era stata sollecitata per lui la pena di 10 anni di reclusione e per il padre Sergio erano stati chiesti 5 anni.

Clicca qui se vuoi iscriverti al canale Whatsapp