Roma, Raggi sull’attentato a Marco Doria: “Fatto gravissimo, non sei solo”
Roma, Raggi sull’attentato a Marco Doria: “Fatto gravissimo, non sei solo”

Roma, 17 Giugno 2021 - "Forza Marco Doria! Siamo tutti con te! Non sei solo”. Con queste parole, scritte su Facebook, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha manifestato pubblicamente la sua solidarietà a Marco Doria, presidente del Tavolo per la riqualificazione dei parchi e delle ville storiche di Roma Capitale, dopo il ritrovamento, ieri, di un ordigno nell’automobile di quest’ultimo.

Raggi conferma poi di aver incontrato lo stesso Doria nella giornata di oggi: “Un uomo coraggioso che non abbassa lo sguardo davanti all'illegalità e la criminalità. Ieri a Roma è successo un fatto gravissimo: Marco nella sua macchina ha trovato una bomba pronta ad esplodere. Per fortuna non è successo nulla".

Le parole della sindaca

La prima cittadina ha poi continuato: "È dal 2018, anno in cui ho deciso di nominarlo presidente del Tavolo per la riqualificazione dei parchi e delle ville storiche di Roma, che Marco riceve minacce e intimidazioni: in questi anni ha scoperto e denunciato abusi e irregolarità nella gestione del verde pubblico. Un settore che, ricordo, appena insediati abbiamo trovato ridotto all'osso da Mafia Capitale. Un capitolo buio che finalmente abbiamo chiuso".

Raggi ha proseguito rivendicando fatto finora dalla sua Amministrazione: "In questi anni abbiamo infatti lavorato sodo, facendo maxi-investimenti per il verde orizzontale e verticale, per la cura degli alberi, parchi, giardini e ville storiche di Roma; abbiamo assunto nuovi giardinieri e comprato nuovi mezzi di lavoro; abbiamo imposto procedure trasparenti per la gestione del verde pubblico. Tutti risultati che ci motivano a ribadire una cosa: noi non ci lasciamo intimidire. Sono sotto scorta perché ho ricevuto più volte minacce per aver dichiarato guerra alla criminalità organizzata. Ma non ho paura. Come Marco vado avanti a testa alta. Perché per noi la legalità viene prima di tutto", ha concluso la sindaca della Capitale.

La Digos invia l’informativa ai pm

Intanto la Digos ha inviato una prima informativa ai pm sull’episodio. L’atto istruttorio è stato allegato al fascicolo già aperto dalla Procura dopo le minacce arrivate a Doria. Resta da capire se sia possibile che l'episodio di ieri sia legato alle intimidazioni ricevute nei mesi scorsi.