Il sindaco di Roma Gualtieri con l'assessora all'Ambiente Alfonsi, a Largo Santi Romano
Il sindaco di Roma Gualtieri con l'assessora all'Ambiente Alfonsi, a Largo Santi Romano

Roma, 23 novembre 2021 – Nel quartiere Don Bosco questa mattina mentre erano in corso le operazioni di pulizia da parte di Ama il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri ha fatto incursione con l'assessora all'Ambiente Sabrina Alfonsi a Largo Santi Romano. "Finalmente - ha detto Gualtieri intrattenendosi con i cittadini e gli operatori dell'Ama - dopo aver trovato gli sbocchi alternativi è potuta partire una parte importante del piano di pulizia straordinaria, quella della rimozione dei cumuli di rifiuti che rimangono accanto ai cassonetti quando vengono svuotati. Oggi questi cumuli - ha aggiunto Gualtieri - sono molto diffusi in diversi punti della città e costituiscono un enorme disagio per i cittadini: è quindi prioritario rimuoverli. Con il ritorno a pieno regime della raccolta ordinaria il problema è destinato a ridursi, ma l'uso degli squaletti a supporto dello svuotamento dei cassonetti, per ripulire l'area intorno ad essi, rimane un'azione importante per la pulizia e il decoro dei quartieri".

Il sindaco di Roma Gualtieri con l'assessora all'Ambiente Alfonsi, a Largo Santi Romano

"Purtroppo - ha sottolineato l'Assessora Alfonsi - una parte di questi rifiuti, impropriamente abbandonati accanto ai cassonetti, provengono da alcune attività commerciali. Su questo potenzieremo il ritiro delle utenze non domestiche, ma allo stesso tempo siamo già al lavoro per rafforzare i controlli sul territorio. La pulizia dunque - ha aggiunto - prosegue h 24 senza sosta. Sappiamo dove sono le criticità e stiamo intervenendo. Non solo, abbiamo rimesso su strada 87 mezzi che sono appena rientrati dalla manutenzione, di questi 44 sono compattatori pesanti e 43 sono mezzi leggeri".

Cassonetti stracolmi e reati ambientali. Secondo i dati dell'ultima edizione del dossier Ecomafia di Legambiente sul ciclo dei rifiuti e dello smaltimento, tra le province, quella di Roma continua ed essere tra le peggiori sui rifiuti, e se lo scorso anno era la terza peggior provincia, quest'anno sale al secondo posto assoluto con 418 reati.