Violenza sessuale (foto d'archivio)
Violenza sessuale (foto d'archivio)

Roma, 3 ottobre 2021 – Perseguitava l’ex moglie da mesi, con tempeste di messaggi, insulti e telefonate fiume. E perfino gli sputi sulla macchina della donna, che tre mesi prima aveva deciso di lasciarlo dopo anni di violenze. Quando la donna, stanca per le umiliazioni e le percosse subite, ha trovato il coraggio di denunciare l'uomo agli investigatori del X Distretto Ostia Lido, è scattato l’arresto per lo stalker, un 39enne romano.

La vittima ha raccontato che il suo aguzzino, oltre ad offenderla sui social e a tempestarla di telefonate e messaggi, ormai da 3 mesi, ogni mattina, le faceva trovare l'auto piena di sputi. Per appurare che fosse proprio l'ex marito a commettere il gesto, i poliziotti si sono appostati nei pressi della vettura e hanno aspettato finché non lo hanno visto: l'uomo è stato arrestato in flagranza per atti persecutori e il pubblico ministero ha emesso il provvedimento degli arresti domiciliariRoma, violenza domestica: picchia la moglie e cerca di farla abortire davanti ai 3 figli - Roma: donna picchiata dal compagno violento: arrestato, è in carcere