Covid in Lazio
Covid in Lazio

Roma, 23 Giugno 2021 – Nel Lazio i numeri del Covid-19 sono in rialzo, anche se restano comunque estremamente bassi e sotto controllo. Su 9mila tamponi e 14mila antigenici per un totale di 23mila test, sono 97 i nuovi positivi al virus: ovvero 23 in più rispetto a ieri. I decessi sono 2, uno in più.

Il rapporto d’incidenza tra positivi e tamponi è quindi dell’1%, ma se si considerano anche gli antigenici la percentuale scende allo 0,4%. I casi a Roma città sono a quota 58.

In calo i ricoveri, stabili le terapie intensive

I numeri migliori sono però quelli riguardanti la pressione ospedaliera. I ricoverati nelle strutture cliniche del Lazio in area non critica per malattia da Covid-19 attualmente sono 256 (-29). Di questi, 75 occupano le terapie intensive. Quest’ultimo dato è rimasto invariato rispetto a ieri. I guariti sono 204.

Taglio ai vaccini, slittano le dosi per 12-16enni

Mentre l’assessore regionale alla Sanità, Alessio d’Amato, ha elencato i numeri del bollettino e comunicato l’inaugurazione del nuovo hub vaccinale J&J presso il Cnr di Monterotondo, è stato notificato anche che la riduzione nazionale delle forniture delle dosi di vaccino a luglio in Italia comporterà lo slittamento delle somministrazioni per la fascia d’età 12-16 anni.

La decisione inevitabile scaturisce da una situazione oggettiva in tutta Italia - ha detto d’Amato -. Le somministrazioni potranno avvenire con regolarità da dopo Ferragosto presso i pediatri, a cui verranno inviate tutte le dosi necessarie, corrispondenti alle prenotazioni, consigliamo in questa fase di raccogliere le disponibilità delle famiglie. Ricordiamo che fino ad ora nella fascia d'età 12-16 anni sono state fatte oltre 50mila somministrazioni. Per le situazioni di particolare fragilità, i pediatri possono rivolgersi dall'Ospedale pediatrico Bambino Gesù”.

Variante delta, anticipati i richiami di AstraZeneca

D’Amato ha poi annunciato anche il provvedimento regionale in prevenzione della variante delta del Covid-19: “È necessario correre più della variante e utilizzare tutti i vaccini a disposizione completando il percorso vaccinale. Saranno anticipati tutti i richiami con il vaccino AstraZeneca, a partire da luglio. Gli utenti riceveranno un messaggio con la nuova data”, ha concluso.