Covid Lazio bollettino del 15 novembre 2021
Covid Lazio bollettino del 15 novembre 2021

Roma, 15 novembre 2021 - La Regione Lazio ha richiesto al comune di Aprilia, dove si registra un focolaio Covid con decine di casi, l'emissione di una ordinanza per "ripristinare l'utilizzo di mascherine all'aperto, evitare ogni forma di assembramento e sensibilizzare la popolazione sull'importanza della vaccinazione". 
Coronavirus Italia oggi: aumentano i ricoveri. Bollettino e contagi Covid del 15 novembre

Nella zona di Aprilia infatti, rispetto alla media regionale dei vaccinati, fa sapere la Regione, si è circa 10 punti percentuali in meno. "Chiediamo ai cittadini la massima collaborazione, anche alle comunità straniere presenti sul territorio e alle loro autorità religiose", precisa l'assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato. Ad Aprilia sono residenti molti esponenti di comunità straniere, in particolare Sikh, che lavorano nei campi, e cittadini dell'est Europa. 
Nella Asl di Latina, la provincia sotto cui si trova Aprilia, sono 48 i nuovi casi registrati ieri e nessun decesso: il giorno prima erano stati 109. 
Covid, l'esperto: "Possiamo reggere solo fino a Natale. Il picco? 30mila casi al giorno"

Il numero più alto dei contagi nel bollettino regionale si registra comunque come sempre nella Città metropolitana di Roma, dove i contagiati nelle ultime 24 ore sono 500 (di cui 250 a Roma città) mentre nella Asl di Frosinone sono 21 i nuovi casi, nella Asl di Viterbo sono 19, nella Asl di Rieti sono 7 con 3 decessi.  






Il bollettino della Regione Lazio: 10 decessi

Oggi nel Lazio su 8.650 tamponi molecolari e 13.417 tamponi antigenici per un totale di 22.067 tamponi, si registrano 595 nuovi casi positivi (-272). Il rapporto tra positivi e tamponi è al 2,6%. 
I decessi sono 10 (+6), numero dovuto ad un recupero di notifiche arretrate dei giorni precedenti, 579 i ricoverati (+21), 75 le persone che si trovano nelle terapie intensive (+5) e +713 i guariti. 
Covid Lazio, 867 contagiati e 4 decessi. D'Amato: "Non possiamo abbassare la guardia"

Terze dosi per gli over 40

Questa settimana, conferma la Regione Lazio, partiranno le prenotazioni rivolte a over 40 per sottoporsi alla terza dose di vaccino. 
"È importante prenotare subito il proprio richiamo che andrà in automatico dopo 180 giorni dall'ultima dose. In questa settimana partiranno le prenotazioni rivolte a over 40 (nati nel 1981 in poi)". Lo annuncia l'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato. 
"Le somministrazioni del vaccino Covid sono aumentate del 10% rispetto al dato di una settimana fa: in prevalenza sono terze dosi, pari al 64%; il 24% sono seconde dosi e prime dosi al 12%. I richiami sono oltre 325 mila", aggiunge D'Amato. 
Attualmente la popolazione over 12 immunizzata è all'87%, comunica la Regione.