Sergio Mattarella e Mario Draghi (Ansa)
Sergio Mattarella e Mario Draghi (Ansa)

Roma, 13 febbraio 2021 - Oggi il governo del neo premier Mario Draghi giura davanti al presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel salone delle feste del palazzo del Quirinale. Dopo questo atto l'esecutivo entra ufficiallmente in carica. 

La formula del giuramento del premier e dei ministri, indicata dall’articolo 1, comma 3, della legge n. 400/88, recita: “Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservarne lealmente la Costituzione e le leggi e di esercitare le mie funzioni nell’interesse esclusivo della Nazione”. 

Con queste parole, iil presidente del Consiglio e i suoi ministri si impegnano a rispettare i doveri di lealtà e di fedeltà che li legano al popolo italiano, sanciti dall’art. 54 della Costituzione

Per primo presta giuramento il premier, quindi i ministri senza portafoglio, poi i ministri con portafoglio. Dopo aver giurato il presidente del Consiglio si pone di fianco del capo dello Stato e lo accompagna nel giuramento dei ministri. Ogni ministro dopo aver pronunciato la forumla di rito firma l'atto ufficiale, che viene controfirmato dal presidente della Repubblica.

Chi sono i ministri del governo Draghi: nomi e volti