I sindaci eletti dopo i ballottaggi
I sindaci eletti dopo i ballottaggi

Roma, 19 ottobre 2021 - Partita chiusa per le elezioni comunali 2021: i ballottaggi hanno emesso il loro verdetto. Chi ha vinto, almeno nei numeri, è il centrosinistra. Diamo uno sguardo al bilancio complessivo, primo turno compreso, nei 20 comuni capoluogo chiamati alle urne. Se nel 2016 il duello con il centrodestra era finito 7-7, stavolta la sfida si chiude 15-4 per il centrosinistra. Sparisce il Movimento 5 Stelle che cinque anni fa aveva eletto tre sindaci (Roma, Torino e Carbonia), tra i civici resiste solo Clemente Mastella a Benevento, mentre Napoli e Latina si colorano (almeno nel nostro grafico) di rosso. Stessa sorte per Roma e Torino, i 'big match' di questa tornata elettorale che passano dai grillini al centrosinistra. Cambiano colore anche Isernia, Cosenza e Savona (da blu a rossa). 

I nuovi sindaci

 A Milano, già al primo turno, viene confermato Beppe Sala. Sempre di due settimane fa le larghe vittorie di Matteo Lepore a Bologna e Gaetano Manfredi a Napoli. Al primo turno il centrosinistra si era preso anche Rimini, con Jamil Sadegholvaad, e Ravenna, con la riconferma di Michele De Pascale, e Salerno dove Vincenzo Napoli ha ottenuto un nuovo mandato. Confermati per il centrodestra Antonfrancesco Vivarelli Colonna a GrossetoAlessandro Ciriani a Pordenone e Alessandro Canelli a Novara. Vittoria schiacciante al primo turno anche per Pietro Morittu (csx) a Carbonia

Dai ballottaggi escono vincitori Roberto Gualtieri a Roma (csx), Roberto Di Piazza a Triestre (cdx) e Stefano Lo Russo a Torino (csx). Passa al secono turno Franz Caruso a Cosenza (csx), Davide Galimberti a Varese (csx), Marco Russo a Savona (csx) e Piero Castrataro a Isernia (csx). Confermato al ballottaggio il sindaco uscente di Latina Damiano Coletta (csx), così come quello di Caserta Carlo Marino, sempre di centrosinistra. Vince al secondo turno anche Clemente Mastella che, appoggiato da una lista civica, sarà sindaco di Benevento per altri cinque anni.