di Eva Desiderio È l’astro nascente del salto in lungo, detentrice del record mondiale under 20. Ha appena superato la maturità scientifica e confidato la tenera love story con il coetaneo Vittorio Bartoli, cestista della De’ Longhi Treviso. Una diciottenne solare e romantica Larissa Iapichino, forte e determinata in gara quanto femminile e sognatrice nella vita, figlia d’arte sportiva di Fiona May e Gianni Iapichino che ora è anche il suo coach che la porterà a gareggiare ai Giochi di Tokyo. E’ diventata Ambassador 2021 di Barberino Designer Outlet, il famoso centro che fa capo al Gruppo McArthurGlen. Larissa, raccontaci le tue emozioni quando ti hanno detto che saresti stata l’Ambassador di Barberino Design...

di Eva Desiderio

È l’astro nascente del salto in lungo, detentrice del record mondiale under 20. Ha appena superato la maturità scientifica e confidato la tenera love story con il coetaneo Vittorio Bartoli, cestista della De’ Longhi Treviso. Una diciottenne solare e romantica Larissa Iapichino, forte e determinata in gara quanto femminile e sognatrice nella vita, figlia d’arte sportiva di Fiona May e Gianni Iapichino che ora è anche il suo coach che la porterà a gareggiare ai Giochi di Tokyo. E’ diventata Ambassador 2021 di Barberino Designer Outlet, il famoso centro che fa capo al Gruppo McArthurGlen.

Larissa, raccontaci le tue emozioni quando ti hanno detto che saresti stata l’Ambassador di Barberino Design Outlet...

"Ho provato una grande felicità, perché sono legata al mio territorio e la sensazione di casa per me è fondamentale. Rappresentare in qualche modo casa mia è davvero un onore".

Quando eri più piccola andavi al centro a fare shopping e a divertirti con babbo e mamma?

"Ho abitato alle Croci di Calenzano fino a 12 anni e molto spesso andavamo all’outlet. Era una gioia e un gran divertimento, in particolare nel weekend, curiosare nei vari negozi".

Oggi la moda internazionale parla molto di inclusività e di genderless. Cosa ne pensi?

"La moda a mio avviso è senz’altro personale e trasversale, ognuno indossa ciò che interpreta meglio la propria personalità e la libertà di esprimersi sta diventando un trend. Io sono per il romantico con brio, con dettagli magari originali".

Cosa rappresenta la moda per una giovane donna come te e quanto è importante?

"La moda mi ha sempre appassionato e seguo sfilate e tendenze. Il mio modo di vestire è espressione della mia personalità. Mi piace cambiare spesso e sono super attenta ai dettagli".

Tua mamma Fiona e i suoi consigli di moda? Cosa ti ha insegnato?

"Mia mamma da piccola mi ha sempre portato alle sfilate dove lei stessa era in passerella o inviata e cosi mi sono formata una coscienza e un pensiero. Ci confrontiamo, poi decido comunque io".

E con il babbo? Che rapporto hai con lui?

"Col babbo vivo da qualche anno a Firenze e a lui sono legata. Da piccola stava con me se la mamma era fuori per lavoro ed era (ed è) un giocherellone. Ora è il mio punching ball nei momenti no. Ci scontriamo, ma alla fine torno a confrontarmi con lui perché le sue analisi sono sempre giuste".

Cosa c’è nel tuo armadio?

"Vestiti, soprabiti, maglie e capi di stile romantico, con qualche dettaglio sempre originale: amo pantaloni e jeans, e il colore. Poi ci sono due cassettoni di sporstwear che indosso nel tempo libero, mi piace la moda comoda e rilassata".

Cosa metterai in valigia per le prossime vacanze dopo l’esame di maturità?

"La mia valigia per le vacanze verrà riempita a fine agosto dopo vari impegni sportivi... costumi, sandali e vestiti da mare, non molto di più".

Ci fai un elenco di cose che ti piacciono o che vorresti comprare?

"Le borse sono la mia passione. Per il resto penso alla funzione dei vestiti, acquisto quando voglio rinnovare il guardaroba e cerco di riciclare il più possibile gli abiti usati".

Cosa farai dopo l’esame di maturità?

"Mi iscriverò a Giurisprudenza qui a Firenze e sono molto contenta della scelta fatta. Ho sempre fin da piccola avuto uno spirito di giustizia e vorrei contribuire affinché essa si affermi sempre".

Sport e studio. Quanto tempo resta per divertirsi e pensare un po’ alla bellezza e allo stile?

"Proprio perché sono una atleta la cura della persona e dello stile fa parte del mio essere. Curo i dettagli e l’estetica, amo l’armonia, l’esser in ordine. Non esco senza truccarmi seppur in modo lieve, lo faccio anche quando gareggio".