Venerdì 12 Aprile 2024

Valentino, Alessandro Michele è il nuovo direttore creativo

La sua prima collezione sfilerà a Parigi il prossimo ottobre con l’estate 2025

Alessandro Michele, il nuovo direttore creativo di Valentino

@FabioLovino

Roma, 28 marzo 2024 – Il nuovo direttore creativo di Valentino è Alessandro Michele. Le voci che lo davano favorito alla successione di Pierpaolo Piccioli che ha lasciato pochi giorni fa si sono rivelate vere. E il mondo della moda gioisce perché un bravissimo stilista come Piccioli che in Valentino ha lavorato per 25 anni e come direttore creativo per gli ultimi otto, viene sostituito da un collega del suo calibro, esperto, preparato, appassionato, visionario e completamente assorbito dall’amore per la bellezza come Michele.

L’annuncio lo ha dato per primo Vogue Business e poco dopo è arrivato il comunicato ufficiale della maison romana in quota al 70% del fondo sovrano del Qatar Mahyoola for Investments e per il 30% al Gruppo Kering di Francois-Henri Pinault che ha avuto per molti anni proprio Michele come direttore creativo di Gucci e che poi lo ha mandato via.

Il primo giorno di lavoro nel nuovo incarico di Alessandro Michele sarà il 2 aprile e la sua prima collezione con la sua firma sfilerà a Parigi il prossimo settembre con l’estate 2025 e senza dubbio questa sarà l’evento più atteso del fashion system per i prossimi mesi.”E’ un onore incredibile essere alla guida della maison Valentino”, dice “Vogue Business parlando di un comunicato dello stilista proprio sulla sua nomina. “Sento l’immensa gioia e l’enorme responsabilità di entrare a far parte di una maison di Couture che ha la parola bellezza scolpita in una storia collettiva fatta di eleganza distintiva, raffinatezza e grazia estrema”, continua Alessandro Michele neo direttore creativo di Valentino che lavorerà nell’ufficio magnifico che fu di Valentino Garavani a Palazzo Mignanelli a poca distanza da Piazza di Spagna a Roma. “Sto cercando le parole per esprimere la mia gioia e per trasmettere quello che sento – continua Alessandro Michele che dal 2015 a due anni fa ha guidato con straordinaria bravura e risultati esaltanti Gucci – per raccontare i sorrisi che mi sgorgano dal petto, la beatitudine della gratitudine che illumina gli occhi, quel momento prezioso in cui necessità e bellezza si incontrano. La gioia però è una cosa così viva che ho paura di ferirla, se oso pronunciare il suo nome”.

Una gioia infinita dunque condivisa con l’amministratore delegato di Venturini che in passato ha lavorato a lungo con Alessandro Michele da Gucci e certo è stato l’artefice di questo cambiamento che il mondo del fashion giudica già come “epocale”. “Sono molto felice ed entusiasta di tornare a lavorare con Alessandro – ha detto Venturini – sono certo che la reinterpretazione dei codici couture della maison e l’eredità creata da Valentino Garavani, combinati con la straordinaria visione di Alessandro, ci regaleranno momenti di grande emozione e si tradurranno in una moda estremamente desiderabile”.

E poi c’è un altro fatto, importantissimo per Michele: potrà continuare ad abitare a Roma, la sua città che non aveva mai voluto lasciare fin dall’addio a Gucci nel novembre 2022.