L'app di YouTube sullo smartphone
L'app di YouTube sullo smartphone

Dopo un’attesa di circa un anno gli YouTube Shorts, i video brevi che si possono girare soltanto con il telefonino e si caricano sulla piattaforma video di Google, arrivano anche in Italia. La feature che era stata rilasciata nel settembre del 2020, dopo una lunga fase di test, arriva ufficialmente sull’app del colosso di Mountain View. I video brevi saranno visibili nella barra inferiore della schermata principale di Youtube sul cellulare e – per farli conoscere a tutti gli utenti - saranno tra i contenuti suggeriti dall’app.
 

Come funzionano gli YouTube Shorts


Clip di breve durata, sulla scia delle Instagram Stories e dei Fleet di Twitter, che si registrano con lo smartphone e si caricano sull’app: gli YouTube Shorts cambiano, ancora una volta, il panorama dei contenuti video sulle piattaforme di condivisione: Google spera che diventino tra le feature più usate dagli utenti.
Dopo la fase beta di test, infatti, dal 14 luglio la nuova funzionalità sarà a disposizione di tutti direttamente nella schermata principale dell’app di Youtube e consentirà ai profili interessati di creare dei filmati di breve durata e arricchirli con diversi strumenti.
Negli YouTube Shorts si potrà aggiungere del testo in punti specifici del video, si potranno creare in automatico i sottotitoli, si potranno inserire clip presenti nella memoria del telefono o approfittare dei numerosi filtri messi a disposizione dall’app.
La piattaforma di proprietà di Google, per un lancio in grande stile dei suoi Shorts e per provare a battere l’agguerrita concorrenza delle altre app di condivisione, ha pensato anche a una collaborazione con importanti case discografiche per mettere a disposizione degli utenti milioni di brani da inserire nelle clip.