Charlie Watts
Charlie Watts

The show must go on, dice la regola d'oro dello showbiz, e così i Rolling Stones riprenderanno la tournée statunitense nonostante la scomparsa del batterista Charlie Watts, morto all'età di 80 anni il 24 agosto 2021. Le prossime date sono previste alla fine del mese di settembre: Mick Jagger, Keith Richards e Ronnie Wood intendono trasformare i nuovi concerti in una "celebrazione" della vita di Watts.


I Rolling Stones suoneranno dal vivo senza Charlie Watts

In questo momento di lutto i membri della band si trincerano dietro un muro di silenzio. Alcune persone del loro entourage però parlano: una fonte vicina a Jagger e soci ha per esempio spifferato al tabloid The Sun che le nuove date del No Filter Tour si terranno come previsto e che saranno una celebrazione dell'amico batterista: "Per loro era come un fratello e sanno benissimo che avrebbe detestato l'idea di cancellare il tour. Charlie aveva dato la propria benedizione alle date che si erano già tenute in sua assenza, senza che gli Stones gli stessero vicino durante l'operazione, dunque loro onoreranno i suoi desideri".

L'operazione in questione è quella cui si è sottoposto Charlie Watts ad agosto del 2021: non ne è mai stata chiarita la natura, ma in quell'occasione si era deciso che a sostituirlo sul palco sarebbe stato il batterista Steve Jordan, da tempo collaboratore dei Rolling Stones e incaricato di sedersi dietro i tamburi per il resto del No Filter Tour. Quello che succederà in seguito deve ancora essere scritto.