Lunedì 22 Aprile 2024

Squalo bianco attaccato da un’orca: il video da brividi

Micarelli (Centro studi squali di Valpiana): ecco cosa abbiamo documentato

Roma, 11 luglio 2023 – Un’orca all’attacco di uno squalo bianco, uno degli eventi più rari del mondo marino. Lo ha documentato il Centro studi squali di Valpiana, attivo dal 2009 nel Comune di Massa Marittima (Grosseto), nel corso di una spedizione in Sudafrica.

Approfondisci:

Orca uccide squalo bianco e gli mangia il fegato, il video. “Perché è un documento unico al mondo”

Orca uccide squalo bianco e gli mangia il fegato, il video. “Perché è un documento unico al mondo”

Approfondisci:

Orca in Andalusia, nuota tra i bambini a pochi metri dalla spiaggia: il video. Gli ultimi avvistamenti in Italia

Orca in Andalusia, nuota tra i bambini a pochi metri dalla spiaggia: il video. Gli ultimi avvistamenti in Italia
Approfondisci:

Orche all’attacco delle barche, Pratesi (WWF): “Animali molto intelligenti, ecco come si scambiano le informazioni”

Orche all’attacco delle barche, Pratesi (WWF): “Animali molto intelligenti, ecco come si scambiano le informazioni”

Lo scorso 18 giugno, spiega una nota, il team, coordinato dal direttore del Centro studi squali Primo Micarelli e dalla coordinatrice scientifica Francesca Romana Reiniero, a bordo della barca del White Shark Africa, ha avvistato nelle acque di Mosselbay, vicino alla costa, due squali bianchi di circa 2,5-3 metri. Nel pomeriggio i ricercatori hanno notato anche l’arrivo della coppia di orche Port e Starboard, presenti in quelle acque dal 2017, e note agli esperti di squali.

Squali giganti nelle aree protette
Squali giganti nelle aree protette

Dopo aver assistito alla fuga rapida di uno squalo bianco, il gruppo di ricercatori ha visto che una delle orche perlustrava con insistenza un’area ben precisa. Allora, disancorando l’imbarcazione si è spostato per osservare più da vicino il comportamento anomalo del cetaceo, e a poche centinaia di metri di distanza si è trovato di fronte ad un attacco dell’orca allo squalo, che non ha avuto alcuna possibilità di scampo.

"Abbiamo fotografato e registrato tutte le fasi dell’attacco, elaborando una documentazione importante ai fini dello studio del comportamento delle orche”, ha spiegato Micarelli. “A giugno 2024 - ha poi annunciato il professore - partirà un nuovo progetto di marcatura dello squalo bianco nel Mediterraneo, dove la sua presenza è sempre più rara”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro