Foto: Eon Productions/Universal Pictures
Foto: Eon Productions/Universal Pictures

Alla fine i timori sono diventati realtà: la pandemia di Coronavirus ha spinto alcune major hollywoodiane a posticipare nuovamente le uscite dei loro blockbuster. La vittima eccellente è 'No Time to Die', che slitta da aprile a ottobre, ma la nuova avventura di James Bond 007 non è l'unico film a cambiare nuovamente data. Ci sono anche 'Last Night in Soho', il thriller/horror di Edgar Wright con Anya Taylor-Joy protagonista, 'Ghostbusters: Legacy', diretto da Jason Reitman, l'action 'Nobody' con Bob Odenkirk, la versione musical di 'Cinderella' e 'Peter Rabbit 2'. Ma non solo. 


No Time to Die e gli altri film che posticipano l'uscita

I titoli appena menzionati sono quelli gestiti, tra le altre realtà produttive, da Universal Picture e Sony Pictures, due dei maggiori centri gravitazionali di Hollywood. A questo punto è probabile che anche gli altri romperanno gli indugi e che assisteremo ad analoghe decisioni intorno alle date di uscita dei blockbuster. Per dire, voci di corridoio ipotizzano l'arrivo direttamente in streaming per 'Black Widow' (Marvel Studios).

Restiamo però sulla notizia del momento e, pure tenendo conto che la situazione rimane fluida, perché a questo punto è difficile avere certezze sul futuro, ecco le decisioni prese da Universal, Sony e dai loro partner. Intanto, il debutto internazionale di 'No Time to Die' è stato spostato dal 2 aprile all'8 ottobre, quello di 'Nobody' dal 26 febbraio al 2 aprile, 'Last Night in Soho' da aprile al 22 ottobre. Poi: 'Ghostbusters: Legacy' da luglio all'11 novembre, 'Cinderella' da febbraio al 16 luglio, 'Peter Rabbit 2' da febbraio all'11 giugno. Contestualmente, Sony ha venduto i diritti di distribuzione del film d'animazione 'Superconnessi' a Netflix, rinunciando ai cinema.

L'elenco fa emergere un dato chiaro: i film più costosi sono quelli che vedremo più tardi, sperabilmente in un momento dove sarà possibile accedere alle sale cinematografiche (se non riempiendole, almeno con ingressi contingentati). In ogni caso, fino ad aprile restiamo a bocca asciutta. Inoltre, questi continui rinvii stanno anche influendo sui film attualmente in lavorazione: per esempio, Sony e Universal hanno annunciato che il film 'Uncharted', atteso adattamento dell'omonimo videogame, con Tom Holland protagonista, arriverà nelle sale l'11 febbraio 2022, molto dopo rispetto a quanto sperato dai fan.

Leggi anche:
- Bridgerton, Netflix conferma la stagione 2 e la trama
- Anthony Hopkins e Jodie Foster ricordano 'Il silenzio degli innocenti'
- La tigre bianca, il bel film indiano di Netflix