Foto: franckreporter / iStock
Foto: franckreporter / iStock

La guida nelle gallerie genera spesso ansie e paure tra gli automobilisti, specialmente se poco esperti. Corsie strette, scarsa illuminazione, curve quasi cieche: nei tunnel non ci sono le condizioni ideali per rendere al meglio. Non a caso, come conferma l’INAIL in un report rivolto al periodo 2013-2017, gli incidenti stradali più gravi si verificano nei trafori, in particolar modo in quelli non più lunghi di 500 metri. Tuttavia, esiste un rimedio scientifico per tranquillizzarsi e guidare meglio in una galleria: la musica.


Le migliori canzoni per guidare bene in galleria

A ipotizzarlo è stato un team di ricercatori statunitensi, che ha coinvolto 40 giovani automobilisti in un esperimento di realtà virtuale. I partecipanti hanno simulato la guida in una galleria lunga quasi 5 chilometri a una velocità media di circa 90 km/h. Durante il test, gli esperti hanno sottoposto i volontari a cinque suoni diversi, in modo da capire le loro reazioni: la registrazione del rumore delle auto in una vera galleria, una canzone lenta e rilassante, una canzone molto ritmata, la sirena della polizia e una voce femminile rassicurante.

L’importanza della musica per guidare in sicurezza

Stando ai risultati, i conducenti hanno guidato più rapidamente mentre ascoltavano le canzoni ritmate, e più lentamente con la musica rilassante. Mentre ascoltavano la melodia più calma, tutti i partecipanti si sono mostrati più lucidi e reattivi: due caratteristiche fondamentali quando si è al volante. Inoltre, il 63% dei soggetti ha scelto la canzone rilassante come sottofondo musicale preferito in galleria.
Per guidare meglio ed essere a proprio agio in un traforo, gli esperti consigliano quindi di godersi melodie dolci, distensive e lente. Tuttavia, per quanto riguarda i momenti in cui si entra e si esce dalla galleria (quelli in cui, statisticamente, si verificano più incidenti), gli autori dello studio suggeriscono di ascoltare suoni più vivaci e “allarmanti”, così da risultare più vigili al volante. “C’è ancora tanta strada da fare per capire con certezza quali canzoni consigliare. Ma il nostro studio ha sicuramente spinto in avanti le nostre conoscenze in ambito di sicurezza stradale”, dice il dottor WeiLin (University of Cincinnati), co-autore della ricerca pubblicata sulla rivista Frontiers in Psychology.