Giovedì 11 Aprile 2024

Album e tour: i Cccp non si fermano più

Alla vigilia dei concerti a Berlino, il gruppo ritrova e pubblica la registrazione del primo concerto (1983)

Album e tour: i Cccp non si fermano più

I Cccp: Giovanni Lindo Ferretti, Annarella Giudici, Massimo Zamboni, Danilo Fatur

L’estate prossima i Cccp saranno in tour in Italia, risvegliando quel sogno punk che ha definito la traiettoria artistica di uno dei gruppi più importanti della scena musicale italiana. Lo hanno annunciato Giovanni Lindo Ferretti e Massimo Zamboni alla conferenza stampa per l’uscita il 23 febbraio dell’album live Altro Che Nuovo Nuovo, contenente la registrazione ritrovata del concerto del 3 giugno 1983 alla palestra Galileo di Reggio Emilia, oltre ai tre brani inediti Oi Oi Oi, Sexy Soviet e Onde. Perché "i Cccp sono la storia di un palcoscenico, non di un disco", dice Ferretti.

L’album, che pubblica le registrazioni del primo concerto dei Cccp, esce proprio alla vigilia dei tre concerti della band a Berlino CCCP IN DDDR (24, 25 e 26 febbraio, sold out). "Può rappresentare benissimo un nuovo inizio", prosegue Giovanni Lindo. Proprio lui, che pensava che "i Cccp sul palco non sarebbero mai tornati. Questa è una delle ultime sorprese di un anno che ha completamente travolto la mia vita, e la mia quotidianità. Già l’essere qua è smentire tutto quello che ho detto negli ultimi dieci anni". Non si conoscono i dettagli delle date estive, però c’è un intero album da ascoltare nel frattempo (Virgin Music/Universal Music).

Il ritrovamento delle registrazioni del primo concerto è stato accolto con vivo stupore dai diretti interessati: "Ricordo con affetto quella palestra – prende la parola Zamboni – Non ci interessava l’idea della fama. Riportare in vita un nastro smagnetizzato di quarant’anni fa sembra un’operazione di marketing eccellente, e invece è stato frutto del caso, come tutto ciò che ci riguarda".

La scaletta del concerto è formata da canzoni che non erano ancora state incise. Così, velocemente prendeva forma la dissociazione ritmica figlia della destrutturazione punk che imperversava in America e Inghilterra, applicata alla melodia italiana di arie da balera e musiche liturgiche. Un nastro esposto dentro una teca nella mostra ai Chiostri di San Pietro Felicitazioni! CCCP – Fedeli alla linea. 1984-2024, che ha raggiunto i 34mila visitatori. La tracklist comprende, oltre agli inediti, Live in Pankow, Punk Islam, Militanz, Stati di agitazione, Trafitto, Kebab Träume, Manifesto, Valium Tavor Serenase, Tu menti, Mi ami?, Morire, CCCP, Noia, Sono come tu mi vuoi e Emilia paranoica.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro