Roma, 19 agosto 2021 - È iniziata nella notte la smobilitazione del rave party nel Viterbese, operazioni seguite dalle forze dell'ordine che dalla prime ore della mattina hanno rafforzato la loro presenza nell'area. La questura viterbese ha comunicato che all'alba gli agenti si sono posizionati di fronte all'ingresso del lago di Mezzano, sono stati allestiti posti di blocco in tutta la zona mentre anche una ventina di blindati del Reparto mobile della polizia si sono diretti verso il luogo del rave party assieme a due squadre di cinofili, guardia di finanza, carabinieri e alcune ambulanze.

Verso metà mattina l'area nel comune di Valentano dove si è svolto il rave party iniziato il 14 agosto è risultata "sostanzialmente liberata", ha riferito la questura di Viterbo, mentre negli scorsi giorni si sono contati fino a oltre 10.000 partecipanti presenti nei momenti di maggiore afflusso al rave. Rimangono solo pochi veicoli, due dei quali lasciati abbandonati e gli altri non funzionanti, che saranno rimossi con l'ausilio di carro attrezzi. Anche nell'ultimo giorno, durante la smobilitazione, si registrano malori tra i giovani partecipanti al rave probabilmente causati dall'assunzione di droghe. Due pazienti sono stati ricoverati in stato di agitazione negli ospedali di Pitigliano e di Grosseto.Secondo quanto appreso da fonti sanitarie i medici stanno cercando di capire la causa delle patologie, anche risalendo, se possibile, a definire l'eventuale ingestione di sostanze alteranti. I due pazienti sono sotto osservazione. A Pitigliano stamani è stata anche ricoverata una giovane per ubriachezza ma poi è stata dimessa in poche ore.

image

Lamorgese chiama il sindaco di Valentano

Dopo il morto le violenze sessuali. Mega rave, degrado senza fine

Durante la nottata c'è stato un forte deflusso dei carvan e mezzi che dallo scorso fine settimana si sono accampati nei terreni nel comune di Valentano, in prossimità del lago di Mezzano. La questura di Viterbo fa sapere che i varchi di uscita dall'area sono presidiati dalle forze dell'ordine e i partecipanti all'evento vengono identificati attraverso posti di blocco allestiti in tutta la zona, sia nel viterbese che nella parte di Grosseto. Finora sono state sequestrare a due cittadini olandesi un furgone con rimorchio contenente materiale acustico e gruppi elettrogeni; un secondo sequestro è stato svolto nei confronti di due italiani, bloccati a bordo del proprio mezzo pesante contenente materiale acustico, dopo aver tentato di forzare il posto di controllo.

Nelle ore successive i controlli sono stati estesi. Le operazioni di monitoraggio delle zone circostanti all'area del rave party, soprattutto i litorali del lago di Bolsena, hanno finora consentito di identificare oltre 3.000 soggetti e più di 1.000 automezzi. La questura di Viterbo riferisce che è in corso anche una intensa attività investigativa volta ad accertare la commissione di reati nel corso dell'evento. Intanto nella notte almeno una ventina di camper provenienti dal rave di Valentano sono arrivati  a Bagni San Filippo, celebre località termale nel comune di Castiglione d'Orcia, in provincia di Siena: il sindaco ha allertato le forze dell'ordine.