4 gen 2022

Esplosione di Ravanusa: passa un'auto poi il boato devastante

Le telecamere di sorveglianza hanno ripreso un'auto che passa poco prima della strage: due donne miracolosamente illese

rita bartolomei
Cronaca

Agrigento, 4 gennaio 2022 - Esplosione di Ravanusa, entra nel vivo il lavoro dei periti. Partono oggi le operazioni di scavo, campionamento, analisi visive e strumentali nel 'cratere' di via Trilussa, dove sabato 11 dicembre dopo dopo le 20.30 un'esplosione ha provocato  9 morti, anzi 10.

Perché Selene Pagliarello sarebbe diventata mamma di Samuele quattro giorni dopo. Invece è rimasta uccisa con il marito Giuseppe Carmina. Tra le vittime anche il professore Pietro Carmina con la moglie Carmela Scibetta. Il suo commiato agli studenti, scritto nell'ultimo giorno di scuola prima di andare in pensione, ha commosso anche il presidente Sergio Mattarella, che gli ha dedicato una lunga citazione nel discorso di fine anno. 

Approfondisci:

Mattarella commosso dal prof di Ravanusa. Il figlio: "Vi racconto chi era mio padre"

I tecnici faranno anche un'ispezione alle tubature del gas. L'obiettivo: capire come si sia formata la camera di gas che una scintilla ha fatto esplodere.

Approfondisci:

Esplosione di Ravanusa, il figlio del prof rimasto ucciso: "Così salverò i libri di papà"

Le indagini

Per il disastro sono stati notificati dieci avvisi di garanzia, gli indagati sono tutti tra i vertici regionali e nazionali di Italgas Reti. "Atto dovuto per accertamenti tecnici irripetibili", ha chiarito il procuratore di Agrigento. Agli atti dell'inchiesta anche un video, registrato dalle telecamere di sorveglianza. Si vede passare un'auto, poi la devastante esplosione. Due donne fuggono: sono miracolosamente illese.

Grande riserbo tra i periti che dovranno cercare di ricostruire la dinamica di quella sera e dare una risposta alla domanda che da quel giorno tutti si ripetono: la strage si poteva evitare?

Il sindaco

"Non ho una risposta, aspettiamo gli esiti dell'inchiesta", commenta al telefono il sindaco di Ravanusa, Carmelo D'Angelo.  Che guarda alla ricostruzione. "Nei  prossimi giorni incontrerò il presidente della Regione Musumeci - anticipa -. Pianificheremo i primi interventi. Poi a fine mese vedrò il ministro delle Infrastrutture, Giovannini. Potrebbe essere coinvolto anche il dicastero della Transizione ecologica. L'importante è fare presto e bene. Lo dobbiamo alle persone rimaste senza casa. La stima per la ricostruzione si aggira sui 15-20 milioni di euro". 


 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?