Previsioni meteo. Giovedì, super neve su tutto il Nord. Burian gela l'Italia

Ondata di maltempo storica. La neve a Roma porta immagini da cartolina, ma anche una raffica di disagi. Caos treni. Temperature a -10 gradi in Pianura, -20 sull'Appennino. A metà settimana nuova perturbazione, con nevicate diffuse su tutto il Nord Italia Previsioni meteo, il grande freddo. Poi neve su tutto il Nord. E rischio gelicidio Meteo, l'esperto: "Temperature a picco per una settimana" Previsioni meteo Roma, ultimi aggiornamenti Neve a Roma, tra baci e sci le foto più belle Scuole chiuse a Roma, rischio 9 giorni di stop tra neve e voto A Roma l'Isola Tiberina sembra una pista da sci

Previsioni meteo, neve e gelo sull'Italia. nella foto Roma (Ansa)

Previsioni meteo, neve e gelo sull'Italia. nella foto Roma (Ansa)

Roma, 26 febbraio 2018 - L'ondata di gelo siberiano, spinto dal Buran (o Burian), che ha travolto l'Italia, è potente come le previsioni meteo dei giorni scorsi avevano annunciato. E la situazione non è destinata a migliorare nei prossimi giorni. Neve a Roma, sulle coste adriatiche e in molte regioni del Centro Nord. Raffiche di vento a Trieste fino a 100 km/h e oltre.

Previsioni meteo, il grande freddo. Poi neve su tutto il Nord. E rischio gelicidio

Previsioni meteo Roma, ultimi aggiornamenti

Meteo, l'esperto: "Temperature a picco per una settimana"

Scuole chiuse a Roma, rischio 9 giorni di stop tra neve e voto

VIDEO Maltempo, gelo su tutta l'Italia

Si tratterà di un episodio di portata storica per intensità e per estensione geografica, spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo, che ci accompagnerà almeno fino a metà della settimana. L'aria gelida investirà più direttamente il Centro-Nord, la Puglia, la Basilicata e la Campania, ma il freddo raggiungerà anche l'estremo Sud e le isole maggiori. Le temperature si porteranno su valori anche di oltre 10 gradi al di sotto delle medie stagionali e il freddo sarà accentuato, soprattutto fino a domani, dalla presenza di un'intensa ventilazione (effetto wind chill). Nei primi giorni della settimana in molte aree del Nord il termometro non salirà sopra lo zero nemmeno di giorno (giornate di ghiaccio), mentre di notte le temperature scenderanno anche fino a valori intorno ai -10  gradi. L'Appennino settentrionale piomba addirittura a 20 sottozero. Infine, si fa sempre più concreta l'ipotesi che giovedì 1 marzo, con l'arrivo dalla Spagna di una perturbazione atlantica, possa nevicare in gran parte del Nord. Nella notte tra mercoledì e giovedì la neve potrebbe imbiancare anche molte zone del Centro.

VIDEO Neve a Roma, spazzaneve in azione a via dei Fori Imperiali

image

LE ULTIME ORE - Il vento siberiano Buran ha portato la neve su tutta l'Italia. Al Nord, in Veneto e in parte dell'Emilia Romagna ha smesso di nevicare ed è tornato a splendere il sole, ma le temperature sono molto rigide con minime fino a -7 nelle città e addirittura fino a -23 sulle montagne venete, come segna il termometro a Ra Valles, sopra Cortina. Nella cittadina ampezzana la minima è stata di 16 gradi sotto lo zero. La situazione si è normalizzata anche a Venezia, dove ieri il forte vento aveva abbattuto un pesante traliccio stradale sul Ponte della Libertà, sfiorando un'autovettura, e paralizzando la circolazione tra la città lagunare e la terraferma per quasi tutto il giorno.

Neve a Roma, tra baci e sci le foto più belle

ANIMALI_29261058_183943

LA CAPITALE TRA 'CARTOLINE' E DISAGI - Roma è stata colpita da una fitta nevicata, che ha regalato panorami da cartolina, ma che ha portato anche molti disagi. Scuole chiuse anche domani. Circolazione stradale rallentata anche per i molti rami degli alberi caduti sotto il peso della neve soprattutto in zona Prati e sulla via Cristoforo Colombo in direzione del centro città. "Siamo al lavoro per garantire la percorribilità delle strade a fronte della nevicata eccezionale che ha interessato questa notte la Capitale. Si invitano i cittadini a limitare i propri spostamenti allo stretto necessario". Così su Facebook l'assessore all'Ambiente di Roma Pinuccia Montanari. Intanto il sindaco Virginia Raggi ha deciso di anticipare il rientro in città dal Messico, dopo il suo intervento al C40 #Women4Climate.

Scuole chiuse a Roma, rischio 9 giorni di stop tra neve e voto

Neve a Roma, caos alla stazione Termini

image

Il 'piano di emergenza' del trasporto pubblico è partito dalla mezzanotte e prevede bus ridotti - circolano solo quelli con vetture dotate di gomme termiche - ma linee metro-ferroviarie regolari. Scuole chiuse nella Capitale per scelta del Campidoglio contro i rischi derivanti dal gelo. Alcune linee bus sono sospese a causa di impraticabilità delle strade. Oltre 170 mezzi, già dislocati in diverse parti del territorio, sono al momento disponibili per l'emergenza neve in città. Il sale a disposizione, "è di mille tonnellate al giorno". Il Campidoglio ha deciso l'apertura dei varchi Ztl per consentire l'accesso in centro anche alle vetture private.

FOTO Neve a Roma, si scia al Circo Massimo. In pista con snowboard e slittini

FOTO Roma, neve anche a Ostia. Con lo snowboard sulla spiaggia

TRENI NEL CAOS - La circolazione ferroviaria continua a subire ritardi a causa dell'emergenza neve, fino a sette ore. Un'odissea che ha coinvolto migliaia di semplici cittadini e clienti vip, da Fiorello a Sabina Guzzanti fino a Dario Franceschini. "Alle 11 sono arrivato a Termini per prendere il treno per Ferrara. Sono le 16.40 e siamo fermi a Firenze, ma sono fiducioso che prima o poi ripartirà", ha scritto il ministro della Cultura postando la foto di una carrozza piena di gente. Nulla, però, in confronto ai passeggeri dell'Ic 794 Reggio Calabria-Torino: partito domenica sera in perfetto orario alle 21.35, ha accumulato 9 ore di ritardo e il cui arrivo alla stazione di Porta Nuova è previsto all'1.40 di lunedì, 29 ore dopo esser partito. A causa della neve alcune linee ferroviarie sono state limitate e altre deviate a Tiburtina e anche questo motivo di disagio. Infine Trenitalia ha deciso di cancellare tutti gli Intercity da e per Roma Termini. 

image

LA COSTA ADRIATICA - In Abruzzo, molta la neve caduta all'Aquila ma è imbiancata anche Pescara (nella foto) e il litorale. Neve ad Ancona e in Romagna e sulla A14. Particolarmente colpita nella notte la provincia di Pesaro e Urbino. Circolazione ferroviaria fortemente rallentata, a tratti ferma, nel nodo di Roma, a causa delle precipitazioni nevose che stanno bloccando alcuni scambi come fa sapere Fs in un comunicato. 

FOTO La neve sulla costa adriatica. Pescara bianca

false

Fano, neve e ghiaccio / FOTO

image

Burian, la situazione neve a Macerata: in azione mezzi, turbine e spalatori / FOTO

VIDEO Neve anche sull'Umbria terremotata

Ricercato da sei anni, arrestato grazie a Burian

LE PREVISIONI PER MERCOLEDI' - Anche mercoledì clima gelido in tutto il Centro Nord Italia e molto freddo anche al Sud, spiega ancora il Centro Epson Meteo. Ancora rischio di giornate di ghiaccio al Nord e nelle valli interne del Centro. Mercoledì al mattino ancora locali precipitazioni tra il nord della Sicilia e la Calabria meridionale. Brevi nevicate fino lungo le coste tra Abruzzo, Molise e nord della Puglia. Rischio di qualche fiocco di neve fino in costa anche sulla Liguria centro-occidentale. Iniziali schiarite su Lombardia, gran parte del Nord Est e regioni tirreniche fino alla Campania. Nel pomeriggio tendenza a un nuovo aumento della nuvolosità con nuvole già dense all'estremo Nord Ovest e in Sardegna, con neve fino a bassa quota sul Ponente ligure e a ridosso delle Alpi occidentali. Locali precipitazioni anche nell'isola, nevose fino a 400-500 metri. Sono queste le prime avvisaglie del nuovo peggioramento. Già nella notte deboli nevicate fino a quote di pianura coinvolgeranno Piemonte, Liguria e Toscana, fino a 100-300 metri localmente anche in Lazio. Ventoso per venti di Maestrale sul medio-basso Adriatico e sull'alto Ionio, per lo Scirocco in Sardegna.

GIOVEDI', NEVE SU TUTTO IL NORD (E NON SOLO) - Giovedì - dice Epson Meteo - la perturbazione atlantica potrebbe determinare nevicate fino in pianura su tutte le regioni settentrionali. I fenomeni più intensi e abbondanti dovrebbero interessare Liguria, basso Piemonte, est della Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Al Centro, in Campania, su Lucania e Puglia saranno possibili nevicate fino a bassa quota a inizio giornata, ma con quota destinata rapidamente a innalzarsi nel corso della giornata. 

Ilmeteo.it presenta i dettagli. Da mercoledì pomeriggio - dice - giungerà una perturbazione atlantica che porterà la tanto attesa e diffusa neve anche al Nord. L'ultimo giorno di febbraio inizierà a nevicare in Liguria fin sulle coste, in Piemonte e poi in Lombardia. Tanta neve a Milano, Bergamo, Brescia, Mantova, Cremona, Genova, Savona, Padova, Venezia, Bologna, Modena. Nevicherà in Toscana, come a Firenze. L'inizio della Primavera meteorologica, il 1 Marzo, vedrà nevicare diffusamente su tutte le regioni settentrionali, mentre su Toscana, Umbria, Marche e Lazio giungerà gradualmente la pioggia. Antonio Sanò, direttore del sito, spiega che tra mercoledi e giovedì prossimi tutte le regioni settentrionali si troveranno ricoperte di 5/10 centimetri di neve, o anche più in Emilia Romagna. Sanò annuncia ancora nevicate sulla Pianura padana anche sabato mattina, mentre al Centro pioverà diffusamente con temporali. 3bmeteo sottolinea che la nuova perturbazione potrebbe nuovamente portare fiocchi bianchi anche a Roma. La primavera è ancora lontana.