Roma investita da una forte nevicata (Giovanni Rossi)
Roma investita da una forte nevicata (Giovanni Rossi)

Roma, 26 febbraio 2018 - Roma completamente imbiancata, fino al litorale, per una nevicata iniziata alle due di stanotte. Su Roma ora splende il sole. Neve ampiamente annunciata dalle previsioni meteo per il passaggio della perturbazione portata dal vento nordico Burian (o Buran). Per questo ieri il Campidoglio ha disposto la chiusura di tutte le scuole della Capitale oggi (Si sta valuntando se chiuderle anche domani). Stamane, per seguire l'evoluzione delle condizioni meteo avverse nelle prossime ore sulle regioni italiane, si è riunito il Comitato Operativo della Protezione Civile. Nel corso della riunione il Dipartimento ha chiesto l'attivazione dei mezzi della Difesa a supporto delle operazioni di rimozione della neve e del volontariato regionale per assistenza in alcune stazioni ferroviarie. La Protezione Civile chiarisce che "il rappresentante della protezione civile capitolina ha confermato la necessità di supporto indicando le aree dove far operare i mezzi offerti", in risposta al vice sindaco di Roma, Luca Bergamo, secondo il quale "non è stato il comune a chiedere l'intervento dei mezzi dell'Esercito". 

Meteo, l'esperto: "Temperature a picco per una settimana"

Roma imbiancata, le immagini aeree (VIDEO)

Cattive notizie dal sito dell'Aeronautica militare che per la prossima notte prevede una temperatura a Roma di -4 gradi centigradi. Prevista poi per giovedì una nuova perturbazione dalla Spagna che porterà neve al Nord e nelle zone interne del Centro, Roma inclusa. Nello stesso momento nelle Isole maggiori, a causa di correnti miti dal Nord Africa, le temperature saliranno a 18-20 gradi. 

ROMA NEVE CIRCO MASSIMO_29242402_125839

Burian o Buran, come si chiama (e cosa può fare) il vento che sta gelando l'Italia

L'Italia è sotto la morsa del gelo, ieri precipitazioni nevose hanno colpito Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Abruzzo e Marche. L'aria fredda si sta spostando lungo lo Stivale investendo il Centro-Nord del Paese, la Puglia, la Basilicata e la Campania ma è atteso anche all'estremo Sud e le isole maggiori, con temperature che arriveranno a toccare anche i i 10 gradi al di sotto delle medie stagionali. Si registra una vittima del maltempo in Sardegna, un 54enne travolto dalla piena di un torrente nell'Oristanese.

Temperature record: -34,9 gradi quella registrata alle 7.50 dalla stazione meteorologica installata a 4.750 metri di quota al Colle Major, sul Monte Bianco, la più alta d'Europa.

image

Dopo la forte nevicata, il sole finalmente fa capolino, i mezzi spargisale e macchine antigelo in azione in tutta la città. All'aeroporto di Fiumicino è rientrata l'emergenza con una sola pista aperta. Lo ha comunicato l'Enac. Stop anche alle udienze penali e civili per tutta la giornata di oggi, a Roma e nell'intero distretto giudiziario. Lezioni sospese questa mattina all'università La Sapienza. L'Ateneo ha sospeso tutte le attività didattiche. L'intensa nevicata ha convinto il sindaco di Ladispoli, Alessandro Grando, a disporre per oggi la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado anche nel comune del litorale.

image

Per Roma la neve è un evento insolito. L'ultima volta infatti risale al febbraio 2012 quando la Capitale venne imbiancata. Allora la perturbazione fu causata dall'incursione di un vortice d'aria gelida in quota dalla Valle del Rodano. Prima ancora nel dicembre e nel febbraio 2010 la neve fece una brevissima comparsa. Battaglia a palle di neve in Piazza San Pietro.

image

Limitare gli spostamenti. Su Facebook l'assessore all'Ambiente di Roma Pinuccia Montanari scrive: "Siamo al lavoro per garantire la percorribilità delle strade a fronte della nevicata eccezionale che ha interessato questa notte la Capitale. Si invitano i cittadini a limitare i propri spostamenti allo stretto necessario".

In una nota del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo avverte: "Per emergenza maltempo il Parco archeologico del Colosseo rimarrà chiuso nella giornata di oggi. Per ragioni di sicurezza non sarà possibile visitare l'Anfiteatro Flavio, l'area archeologica del Foro Romano e del Palatino". 

image

Tutti i disagi nella Capitale. Chiamato anche l'esercito

DISAGI, MA ROMANI FELICI

image

image

SARDEGNA - Il maltempo ha fatto una vittima. Un escursionista, disperso da ieri sera a Gonnosfanadiga, nel sud Sardegna, è stato trovato senza vita. Giovanni Manca, 54 anni originario di Ghilarza (Oristano), stava facendo torrentismo nel Rio Zairi, in località Perda de Pivera qunado è morto travolto da un'ondata causata dalla piena del torrente.

CAMPANIA - Traffico bloccato nell'aeroporto di Capodichino a Napoli per la scarsa visibilità per gli atterraggi e il ghiaccio sugli aeromobili che devono decollare. La neve in Campania, fitta in Irpinia, nel Sannio, nel Salernitano e persino a Napoli si è fatta sentire: scuole chiuse in tre province, in qualche caso anche università e trasporti pubblici fermi. Da questa mattina la neve è particolarmente insistente in Irpinia. Fermi trasporti verso i comuni dell'alta Irpinia. Scuole sono chiuse in quasi tutti i comuni della provincia di Avellino. Situazione simile a Benevento e in provincia. Nel capoluogo del Sannio, fermi anche i trasporti pubblici. A Salerno, come a Napoli, neve in città.

LIGURIA - In Liguria temperature rigide e fiocchi, abbondanti in quota, deboli e senza particolari conseguenze sulla costa. Imbiancati i terrazzamenti delle Cinque Terre.

TOSCANA - Il meteo polare è arrivato anche nella zona centro-meridionale della Toscana. Questa mattina alle 8,45 il Centro funzionale della regione ha registrato temperature da record. In montagna è stato toccato a Foce a Giovo (Lucca), a 1.674 metri di altezza, con meno 17,7 gradi centigradi. Su Firenze, Prato e Pistoia splende il sole e non ci sono problemi di neve, un bel manto bianco si è visto invece a Siena. La Siena-Grosseto è pericolosa per il ghiaccio. 

UMBRIA - In Umbria la neve è arrivata, quasi tutta la regione è coperta da 5 ai dieci centimetri, ma non creano particolari disagi. Neve anche nelle zone terremotate della Valnerina, con 5-6 centimetri nei centri abitati e di più nelle aeree circostanti. Nella zona di Orvieto il Comune sconsiglia di mettersi in viaggio se non strettamente necessario. In molti comun umbri, compresi Perugia, Terni e Cascia, oggi scuole chiuse.

ABRUZZO -  Neve anche sulla costa in Abruzzo. Da stamane ha iniziato a nevicare a Pescara dove le scuole sono rimaste chiuse. Il comune da ieri sera ha attivato il centro operativo comunale (Coc). Scuole chiuse anche all'Aquila, Chieti e Teramo, comprese le Università. Lezioni sospese per maltempo anche in tanti altri comuni:  Chieti, L'Aquila e Teramo. Stop a lezioni ed esami per oggi anche nelle università d'Annunzio di Chieti-Pescara, all'università degli studi di Teramo e dell'Aquila. L'aeroporto d'Abruzzo è stato chiuso a causa delle avverse condizioni meteo. Lo scalo, se il tempo migliora, potrebbe riaprire dopo le 15. I voli programmati non sono partiti. Stesso discorso per quanto riguarda i voli in arrivo, ad eccezione del volo Otopeni-Ciampino della Wizzair, dirottato su Pescara. E' stato attivato il sistema di 'riprotezione' dei passeggeri. Pescara, ricercato arrestato grazie a Burian

image

PUGLIA - Prime nevicate in Puglia, in particolare la neve è arrivata a Foggia dalle 7.30 di questa mattina. La neve però non ha fermato le scuole del capoluogo, oggi regolarmente aperte. Nevica con particolare insistenza in numerose zone dei Monti Dauni e del Gargano. Temperature in picchiata in quasi tutta la provincia di Foggia.

MOLISE - Scuole e università chiuse, divieto di transito per i mezzi pesanti e nevischio anche sulla costa in Molise. La colonnina del termometro è scesa sotto lo zero, Campobasso è imbiancata. Sulla costa il mare mosso, per il secondo giorno consecutivo non permette i collegamenti tra Termoli e le isole Tremiti. 

CALABRIA  - Burian stenta a palesarsi in Calabria, dove per oggi erano attesi i primi effetti dell'ondata di maltempo. Durante la notte è nevicato nelle zone di montagna, ma non a quote basse. Le temperature sono scese sensibilmente, ma Anas e Protezione Civile hanno fatto sapere che nella mattinata di oggi tutte le strade sono percorribili. 

MARCHE - Da stamane nevica anche ad Ancona e su buona parte del litorale adriatico. Il traffico è rallentato, ma comunque scorrevole. Nevica anche nell'entroterra, ma al momento non sono segnalate criticità. Le temperature sono molto basse ovunque. A Falconara Marittima, dove alcune auto si sono intraversate in salita, i sanitari della Croce Gialla sono stati costretti a intervenire a piedi per soccorrere una donna di 85 anni che aveva accusato un malore in casa. E' stata chiusa la pista di volo dell'Aeroporto delle Marche. Lo rende noto la società di gestione dello scalo Aerdorica. 

image

EMILIA-ROMAGNA - Il termometro è andato alcuni gradi sotto lo zero durante la notte a Bologna, ma la città si è svegliata però con il sole, ma fredda. La neve caduta domenica ha attaccato solo nelle colline intorno alla città emiliana. Cumuli maggiori nell’Appennino sia in Emilia, che in Romagna. Chiuse le scuole in alcune località come Tolé e Castel D’Aiano, nel Bolognese, nell’Alta Valmarecchia Riminese (Pennabilli, Torriana, San Leo e Verucchio). A Ferrirere, Farini e Gropparello nel Piacentino; a Berceto, Bardi, Varsi, Bore e Varano Melegari nel Parmense. Nevica a Cesena città e nella Valle del Savio e nevischio è stato segnalato solo sull’A14 in Romagna.

PIEMONTE - Dopo la neve, che ha causato il rinvio della partita Juventus-Atalanta, a Torino e in gran parte del Piemonte è arrivato il gelo con temperature al di sotto dello zero. A Torino le scuole sono regolarmente aperte. Il ghiaccio fa registrare qualche disagio. Da sabato sera è attivo un punto straordinario di accoglienza per i senza tetto nella vecchia stazione di Porta Susa.

LOMBARDIA - Il sole illumina la Lombardia, ma le temperature sono particolarmente rigide come il resto d'Italia. Dopo una domenica con prevalenza di nuvole e brevi cadute di nevischio anche in alcune zone della pianura il tempo si è stabilizzato. Traffico regolare sulle arterie stradali e ferroviarie. A Livigno, in provincia di Sondrio, comune situato a 1800 metri d'altezza, questa notte si è toccata una minima di -24 gradi. A Milano il termometro ha segnato una minima di -3 gradi. Juventus-Atalanta, saltata per neve ieri in campionato, rischia un ulteriore rinvio anche nella stessa sfida ma in Coppa Italia mercoledì.

ALTO ADIGE - Temperature in caduta libera in Alto Adige. Riva di Tures, in Valle Aurina, si è svegliata questa mattina a -23 gradi. Su Cima Libera, a 3.400 metri di quota sulla cresta di confine tra Brennero e Passo Resia, la minima della scorsa notte era di -31 gradi ad un passo dal record storico assoluto di -32 gradi.

VIMINALE: IN VIAGGIO SOLO SE NECESSARIO  - Visto le copiose nevicate Viabilità Italia, l'osservatorio del Viminale sulla viabilità su strade e autostrade consiglia: "Considerando i riflessi sulla circolazione stradale che potranno verificarsi a causa delle precipitazioni nevose e del repentino abbassamento delle temperature, si consiglia di mettersi in viaggio solo se necessario e solo dopo essersi informati sulle condizioni della viabilità e del meteo". 

LE PREVISIONI PER MARTEDI' E MERCOLEDI' - Nelle giornate di martedì 27 e mercoledì 28 il quadro termico resterà all'insegna del gelo diffuso al Nord - con minime notturne in pianura che potranno in alcuni casi scendere al di sotto dei -10°, con punte più rigide nelle prime ore della giornata di mercoledì. Freddo intenso sulle regioni centrali e su Campania, Puglia e Basilicata. Martedì la neve resterà localizzata sull regioni adriatiche centrali, mentre compariranno, a quote molto basse, sulla Sardegna e sulla Calabria settentrionale. Infine nella seconda parte della giornata di mercoledì nuove precipitazioni.