Lunedì 20 Maggio 2024

Nomine, Ruffini resta alle Entrate

Migration

Nomine, il governo mette mano ai posti di comando delle agenzie fiscali. Con conferme e nuove entrate. Tre i nomi che il responsabile del Dicastero dell’Economia Giancarlo Giorgetti ha portato in Consiglio dei ministri. Si tratta di Ernesto Maria Ruffini (confermato all’Agenzia delle Entrate, apprezzato da entrambi gli schieramenti), di Alessandra Dal Verme (anche lei resterà al suo posto al Demanio); di Marcello Minenna (che invece termina il suo mandato alle Dogane, amico personale di Beppe Grillo). Al posto di Minenna arriverà Roberto Alesse, attuale capo di gabinetto di Nello Musumeci, ministro per le Politiche del Mare e, in passato direttore generale di Palazzo Chigi nonché presidente dell’Autorità di garanzia per gli scioperi nei servizi pubblici essenziali. La sostituzione alle Dogane segue lo spoils system che l’esecutivo ha già cominciato per altri vertici. Per esempio all’Agenzia generale del farmaco dove è stato mandato via Nicola Magrini, vale a dire il direttore generale. Ma non è finita qui. Una partita importante si gioca alla Direzione generale del Tesoro dove è in forse Alessandro Rivera.