Sabato 22 Giugno 2024
Riccardo Jannello
Cronaca

Elon Musk vs Mark Zuckerberg, come è nata l’idea del combattimento ‘epico’

L’annunciato scontro fisico segue molti screzi verbali fra due degli uomini più ricchi del mondo

Elon Musk e Mark Zuckerberg

Elon Musk e Mark Zuckerberg

Roma, 11 agosto 2023 - La “vage fight” dello scontro fisico fra Elon Musk, 52 anni, e Mark Zuckerberg, 39, non si sa ancora dove verrà montata (in Italia, ma non al Colosseo, che era il luogo dove i due volevano dare vita al loro combattimento in gabbia), ma di certo si tratta di uno scontro fisico che segue molti screzi verbali fra due degli uomini più ricchi e potenti del mondo. Forbes situa in vetta a questa classifica il fondatore di Tesla e di SpaceX con un ammontare di 240,7 miliardi di dollari. Il rivale è “solo” ottavo con un patrimonio di 104,3 miliardi. Musk ha acquisito Twitter per 44 miliardi di dollari, ma il social network non sembra dare il risultato che il magnate sperava e così lo ha riconvertito in “X” con nuove specifiche – come ad esempio la videochiamata – per farlo avvicinare di più a Instagram e a Facebook, che Zuckerberg

ha riunito nella sua società Meta lanciando ora – presto anche nei paesi della Comunità europea e quindi in Italia appena sarà autorizzato – un nuovo social network, vale a dire Threads (fili), che negli Stati Uniti sta spopolando e che solo il primo giorno in cui è entrato in funzione ha raccolto 70 milioni di utenti registrati, anche a scapito di Twitter-X.

Elon Musk e Mark Zuckerberg
Elon Musk e Mark Zuckerberg

“Twitter – ha dichiarato Zuckerberg – va avanti secondo i capricci di Musk”. Che non ha atteso un secondo a replicare: “Grazie al cielo i miei social sono gestiti in modo così sano”. Ma intanto la gente chiama con un nomignolo la nuova creatura del newyorchese Zuck: “The Twitter killer” e la traduzione è facile.

Una guerra di parole che si trasformerà presto (ma il 26 agosto appare troppo vicino perché tutti

i tasselli possano andare a posto, compreso il fisico di Musk che ha avuto qualche problema in allenamento) in colpi di ju jitsu brasiliano e knickboxing, thai e altro, tutto ciò che rientra nell’Mma, le arti marziali miste.

Fra le frizioni fra i due, il fatto che nel 2008 il giovane Zuckerberg volesse comprare lui Twitter perché ne era – dicono - “affascinato”. Proprio per questo appena l’altro lo ha acquisito ha cominciato a “bombardare” il nemico con i suoi social. Ma sotto sotto esiste fra i due una ancor più forte rivalità in termini politici: Elon Musk si è posto davanti all’opinione pubblica americana come il nuovo vessillo dell’ultraconservatorismo più chiuso; Zuckerberg invece sventola con

entusiasmo la sua bandiera liberal. La campagna elettorale prossima, soprattutto se in campo scenderà Trump, che piace a Musk riamato, sarà un altro bel campo di battaglia, altro che “cage fight”.