Sabato 20 Luglio 2024

Elettra morta soffocata a 18 mesi per un tappo di plastica: il volo disperato in elicottero

Lido di Venezia: i genitori hanno provato di tutto per salvare la piccola. Quelle foto strazianti sui social. I pediatri: incidenti domestici prima causa di accesso al pronto soccorso tra 1 e 8 anni

Gli incidenti domestici sono la prima causa di accesso al pronto soccorso per i bambini tra 1 e 8 anni (Sip)

Gli incidenti domestici sono la prima causa di accesso al pronto soccorso per i bambini tra 1 e 8 anni (Sip)

Venezia, 2 giugno 2024 - Era bella come il sole la piccola Elettra Friselle, 18 mesi, morta all’ospedale di Padova dove era stata ricoverata venerdì sera in condizioni disperate. Soffocata da un tappo di plastica che aveva ingerito mentre era in casa, al Lido di Venezia. I genitori, nella disperazione, hanno provato di tutto per salvare la piccola. 

Al pronto soccorso del Lido

Secondo la ricostruzione delle fonti sanitarie interpellate al telefono da Qn.net, la bambina è stata portata dai genitori al pronto soccorso del Lido alle 7 di venerdì mattina.  I medici veneziani sono riusciti ad estrarre il tappo di plastica ma le condizioni della piccola erano disperate.

I due elicotteri dei soccorsi, l’avaria e il maltempo

Secondo quanto ricostruito fino a questo momento, è stato prima chiamato l’elisoccorso di Treviso, ma il mezzo ha avuto un’avaria. Un quarto d’ora dopo è arrivato il secondo elicottero, questa volta da Padova. Che però non è riuscito a mettersi subito in volo per le condizioni meteo. Elettra è arrivata all’ospedale di Padova, nel reparto di rianimazione pediatrica specializzato nei casi più difficili, tra le 11 e le 12 di venerdì. Ma nemmeno quegli specialisti sono riusciti nel miracolo di salvarle la vita.

“Incidenti domestici prima causa di accesso al pronto soccorso”

“Gli incidenti domestici sono la causa pù frequente di accesso al pronto soccorso, fino a casi di morte infantile, per l’età pediatrica, tra 1 e 8 anni”, ricorda Annamaria Staiano, presidente della Società italiana di pediatria. La professoressa ricorda l’importanza della manovra di Heimlich, che ad Elettra sarebbe stata praticata dal padre. “Purtroppo –chiarisce la specialista – con un tappo di bottiglia l’esito è complicato. Ma va sempre fatta, tirando con entrambe le braccia in modo deciso indietro e verso l’alto. Da ripetere da 6 a un massimo di 10 volte”.

Le foto strazianti sui social

Strazianti le fotografie dell’album di famiglia che sui social raccontano le vacanze e il primo sole sulla spiaggia, al Lido di Venezia, ecco Elettra che sorride, lo sguardo incantevole.