Controlli della febbre col termoscanner (Ansa)
Controlli della febbre col termoscanner (Ansa)

Roma, 21 settembre 2020 - Il bollettino del ministero della Salute, sull'andamento in Italia dell'epidemia di Coronavirus, segna un altro lieve calo dei contagi, dopo i numeri di ieri. Resta invece preoccupante quanto avviene in Europa nei Paesi vicini: se da noi la curva resta su livelli controllabili, in Francia (ormai oltre i 10mila casi giornalieri) la situazione è pesante con metà del Paese 'zona rossa'. E il ministro della Salute, Roberto Speranza, annuncia l'obbligo del tampone per chi arriva da Parigi e da altre aree d'Oltralpe. Pesante la situazione anche in Gran Bretagna, dove gli specialisti prevedono che, se il trend resta questo, in ottobre si potrebbe viaggiare a 50mila casi e 200 morti al giorno. Non va meglio in Belgio, dove i contagi sono aumentati del 62% e a Monaco di Baviera (nuove restrizoni)

In Italia grande apprensione per la tornata elettorale su referendum, regionali e comunali di ieri e oggi. Ma nel complesso le cose non sembrano essere andate male, anche se occorerà qualche giorno per verificare se il voto ha provocato un aumento dei contagi. Stesso discorso per la riapertura degli stadi di Serie A.

Covid, il bilancio del 21 settembre

In calo i nuovi contagi in Italia, 1.350 casi oggi contro i 1.587 di ieri, in parallelo però con i pochi tamponi, come sempre il lunedì: 55.862 contro 83.428 di ieri (e i picchi di oltre 100mila nei giorni scorsi). In lieve aumento i decessi, 17 oggi (ieri erano 15), mentre rallenta la crescita dei guariti, 352 oggi contro i 635 di ieri. E' quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La regione con più casi nelle 24 ore è la Campania (243), seguita da Lazio (198), Emilia Romagna (116) e Veneto (103), mentre la Lombardia si ferma a 90. Nessuna regione a zero casi, mentre l'Abruzzo ne segnala 72 ma è il dato cumulativo degli ultimi tre giorni. Il totale dei casi dall'inizio dell'epidemia sale a 299.506. Sul dato dei decessi pesa il bilancio del Lazio, 5 vittime in un giorno, cui si aggiungono Sicilia (3), Sardegna (2) e una ciascuna in Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte, Campania, Puglia, Abruzzo e Umbria. Il totale sale a 35.724, mentre i guariti totali sono 218.703. Sale ancora il numero delle persone attualmente positive, 981 in più (ieri 937) e sono 45.079. Dopo due giorni di calo, balzo dei ricoveri in regime ordinario, 110 in più, per un totale di 2.475, mentre le terapie intensive salgono di 10 unità e sono 232 in tutto. Infine, sono 42.372 le persone in isolamento domiciliare.

I numeri delle regioni

Campania, 243 nuovi casi

A fronte di 3.405 tamponi eseguiti, sono 243 i positivi al Coronavirus nelle ultime 24 ore in Campania. C'è un decesso, il totale sale a 457. Lo rende noto l'Unita' di crisi della Regione. I guariti del giorno sono 20, per un totale di 5.149.

Lombardia, 90 contagi

Oggi in Lombardia sono stati registrati 90 casi di Covid , di cui 12 'debolmente positivi' e 5 a seguito di test sierologico, e un morto. In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi sono 16.923. I tamponi effettuati sono stati 9.963 (totale 1.953.299), con una percentuale rispetto ai positivi pari allo 0,9%. I guariti/dimessi sono stati 20 (totale 78.849, di cui 1.470 dimessi e 77.379 guariti); i pazienti covid in terapia intensiva calano di 2 unità (36), mentre i ricoverati salgono di 19 (283). Ieri, a fronte di 14.926 tamponi effettuati, 211 positivi e 5 morti. Sono 27 i nuovi positivi nella provincia di Milano, di cui 7 a Milano città. Quanto alle altre province, a Bergamo i nuovi positivi sono 8, a Brescia 10, a Como 5, a Lodi 2, a Mantova 2, a Monza e Brianza 20, a Pavia 3, a Sondrio 2, a Varese 11.

Emilia Romagna: altre 116 infezioni

Sono 116 i nuovi casi di coronavirus nel nuovo bollettino dell'Emilia Romagna. Dati stabili rispetto a quelli di ieri, dove c'era stato un calo dei positivi (correlato anche a un calo dei tamponi), 115, ma anche due morti. Bisognerà capire anche il dato dei contagi in seguito alla riapertura delle scuola, dopo i primi casi che si sono verificati negli istituti di Bologna, Reggio Emiilia, CesenaModena e Rimini

Lazio, aumentano i nuovi positivi

Nel Lazio aumenta il numero dei nuovi positivi a fronte di un numero inferiore di tamponi eseguiti. "Su oltre 8 mila tamponi oggi si registrano 198 casi", rende noto l'assessore regionale, Alessio D'Amato. Ieri i nuovi casi erano stati 165 su quasi 10 mila tamponi. Dei 198 casi di oggi, precisa D'Amato, 117 sono a Roma. Si registrano anche cinque decessi. Sono 5840 i casi positivi attuali nel Lazio. I ricoverati sono 466, in 27 sono in terapia intensiva, mentre 5347 sono in isolamento domiciliare. Dall'inizio della crisi i decessi sono 895, le guarigioni 7807 e i casi totali esaminati 14542.

Veneto: 103 contagi

Il Veneto registra 103 nuovi casi di positività nelle ultime 24 ore, ma nessuna vittima, e un netto calo dei soggetti in isolamento (-519), per un totale di 6.894.

Toscana, 84 in più

Diminuisce la percentuale dei nuovi casi in Toscana: in totale sono 13.896 i casi da inizio pandemia, 84 in più rispetto al giorno precedente quando erano stati +147. Oggi non si registrano nuovi decessi e i guariti crescono dello 0,2% raggiungendo quota 9.726 (70% dei casi totali). I tamponi eseguiti sono stati 681.070, 4.138 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 3.018, +2,1% rispetto a ieri. I ricoverati sono 117 (8 in più rispetto a ieri), di cui 23 in terapia intensiva (stabili). L'età media degli 84 casi odierni è di 40 anni circa.

In Abruzzo 72 casi

In Abruzzo si registrano 72 casi in più (di età compresa tra 6 e 89 anni) e una vittima (un uomo di 67 anni della provincia di Teramo. Si tratta di un dato cumulativo di 3 giorni, così suddiviso: 23 casi riferiti alla giornata di sabato, 36 a domenica e 13 a oggi. Il totale dei contagiati sale dunque a 4.209, mentre quello dei deceduti a 475. Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 729 (+50 rispetto a venerdì). I dimessi/guariti cono 3.005 (+21 rispetto a venerdì).

Puglia, 81 nuove infezioni

Sono 81 i nuovi casi di positività al Covid registrati in Puglia nelle ultime 24 ore su 1.895 test processati. Il dato, assieme a un decesso in provincia di Taranto. L'attenzione resta alta sulle residenza sanitarie e socio sanitarie assistite. I nuovi positivi in provincia di Bari sono 37 "di cui 26 emersi dalla indagine di sorveglianza ancora in corso nella Rsa 'Oasi Santa Fara' a Bari che ospita 39 pazienti e 28 operatori. I soggetti risultati positivi - 20 ospiti e 6 operatori- sono tutti in isolamento", spiega il dg della Asl barese Antonio Sanguedolce e aggiunge che si tratta "per la maggior parte di asintomatici e paucisintomatici".

Le altre Regioni

In Friuli Venezia Giulia 12 nuovi casi nelle ultime 24 ore. Nelle Marche, invece, sono 17 i casi positivi  rilevati nelle ultime 24 ore. Nella regione sono stati testati 550 tamponi: 420 nel percorso nuove diagnosi e 130 nel percorso guariti. Dei 17 nuovi casi sei sono stati rilevati in provincia di Ascoli Piceno dove i contagi salgono a 496, tre a Fermo (563), tre a Macerata (1.275), due ad Ancona (2.039) e tre fuori regione. Contagi zero invece in provincia di Pesaro Urbino (3.085). In Sardegna 64 nuovi casi e 2 decessi e 12 nuove infezioni in Calabria. Sono 75 i nuovi positivi al Coronavirus in Sicilia e 64 in Liguria.

Le altre notizie di oggi

Covid, il 71% degli infetti sul lavoro è donna

Nation League, Italia-Olanda si giocherà a Bergamo

Il virologo Clementi: "Scuola e voto prova superata"

Bastia Umbra: bimba positiva, tutta la classe in quarantena