Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 lug 2022
rita bartolomei
Cronaca
20 lug 2022

Candida Auris, dove ci si infetta e come curare il fungo killer. Quanti casi in Italia

Bassetti: un problema che riguarda moltissimi ospedali. La mortalità e le terapie

20 lug 2022
rita bartolomei
Cronaca
featured image
Candida auris, 3 cose da sapere
featured image
Candida auris, 3 cose da sapere

Roma, 20 luglio 2022 - Candida Auris, dopo l'82enne morto in Veneto - decesso causato da un mix di patologie, tra queste anche il fungo killer - cerchiamo di capire come si contrae l'infezione, come si cura e quanti sono i casi accertati in Italia. Con una premessa del professor Pierluigi Viale, direttore del Dipartimento interaziendale di Malattie infettive di Bologna: "La candida auris è molto resistente ai comuni farmaci quindi è molto difficile da curare. Il problema è la candidiasi invasiva, patologia che abbiamo visto crescere negli ultimi vent’anni. E vorrei anche sottolineare: non è che dopo questo decesso deve passare il messaggio che sta per arrivare una nuova epidemia... Abbiamo avuto anche casi in Emilia Romagna e li abbiamo curati". 

La circolare del ministero della Salute in Pdf

Qui tutte le informazioni del ministero della Salute

 

Cinque domande al professor Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie infettive al San Martino di Genova.

1. La Candida Auris si contrae in ospedale?

"Sì. L'infezione si può contrarre anche con ciò che è collegato all'ospedale. Ad esempio può ammalarsi un paziente oncologico curato a casa con un catetere venoso. Diciamo così: se non sei in ospedale o non hai contatti con l'ospedale è assolutamente improbabile che tu possa infettarti con la candida auris".

2. La Candida Auris rientra tra le infezioni ospedaliere?

"Sì. E bisogna evitare di guardare la pagliauzza e non la trave. Le infezioni ospedaliere sono un problema serissimo. La Candida Auris è uno dei tanti germi.  Anche noi, come moltissimi altri ospedali d'Italia, abbiamo avuto casi. Oggi siamo a zero. Ci abbiamo lavorato molto.  L'unica differenza è tra chi lo dice apertamente e chi invece nasconde la polvere sotto il tappeto. I problemi vanno affrontati senza nascondere nulla ma dicendo le cose come stanno".

3. Quanti sono i casi di Candida auris in Italia?

"Sicuramente si può parlare di centinaia di malati. I casi di Candida in generale sono decine di migliaia".

4. Qual è il tasso di mortalità?

"La mortalità può arrivare anche al 50% proprio perché la Candida Auris resiste maggioramente agli antifungini. Dev'essere trattata da mani esperte. Il messaggio realistico da dare è questo: in generale bisogna far sì che si verifichino meno infezioni possibili da Candida. Con misure rigorose di igiene e anche con un sistema altrettanto rigoroso di vigilanza".

5. Cosa risponde a chi ha paura di entrare in ospedale?

"Che gli ospedali sono perfettamente organizzati per evitare le infezioni. E se capitano non è perché l'ospedale ha lavorato male ma perché magari si sta curando un paziente particolarmente fragile. Se oggi facciamo sopravvivere malati che fino a vent'anni fa morivano, uno dei prezzi da pagare è questo".

Candida auris, 3 cose da sapere
Candida auris, 3 cose da sapere

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?