Una signora si sottopone al tampone per il Covid a Padova (Ansa)
Una signora si sottopone al tampone per il Covid a Padova (Ansa)

Roma, 21 ottobre 2020 - Continua a salire la curve epidemica. Il nuovo bollettino sull'andamento del Coronavirus in Italia registra un ulteriore incremento dei nuovi positivi, che superano quota 15mila. Numeri allarmanti sopratutto in alcune regioni, come la Lombardia, dove, per far fronte alla nuova ondata, è stata emessa l'ordinanza che impone il coprifuoco dalle 23 alle 5 del mattino dal 22 ottobre fino al 13 novembre. Il governatore Attilio Fontana, non è però il solo ad aver firmato un provvedimento per limitare la diffusione dei contagi. Stessa scelta è stata adottata infatti da Vincenzo De Luca per la Campania e anche da altri presidenti di Regione e sindaci.

Bollettino Covid del 22 ottobre

E la pandemia continua a correre anche nel resto del mondo. Secondo i dati dell'osservatorio della Johns Hopkins University, sono 40.729.251 i casi accertati a livello globale con 1.124.027 decessi. Oggi in Germania si registrano quasi 7.600 nuovi positivi, oltre 1.700 quelli in Tunisia, 15.700 in Russia (con il triste record di 317 decessi), 1.958 in Austria, mentre la Repubblica Ceca ha deciso di attuare un nuovo lockdown.

Vaccino Oxford anti-Covid, morto un volontario dei test in Brasile

Covid, il bilancio del 21 ottobre

Impennata dei nuovi casi di positività al Coronavirus: nelle ultime 24 ore sono stati 15.199 i contagiati (ieri erano stati 10.874) e sono 127 i deceduti (ieri 89). È il dato più alto da quando è ripreso a crescere il contagio. Lo rende noto il bollettino del ministero della Salute. Record di tamponi: +177.848. Crescita leggermente meno ripida invece per le terapie intensive, +56 oggi contro il +73 di ieri, 926 in tutto, e per i ricoveri ordinari, +603 (ieri +778), per un totale di 9.057. Sono 155.442 le persone attualmente positive al Sars-Cov-2 in Italia, con un incremento di 12.703 nelle ultime 24 ore. I dimessi-guariti sono a quota 257.374, con un incremento di 2.369 nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda le singole regioni, altro picco di nuovi casi in Lombardia (+4.125), 1.799 riscontri in Piemonte, 1.760 in Campania e 1.422 in Veneto. La regione meno colpita è il Molise (+22).

La tabella

Lombardia

Sono 4.125 i nuovi contagiati da Covid registrati oggi in Lombardia. Numero raddoppiato rispetto a ieri, quando ne sono stati contati 2.023. Numeri preoccupanti per la regione più colpità d'Italia che, con 36.416 tamponi processati, oggi vede il rapporto tamponi/positivi crescere all'11%, rispetto al 9,3% di ieri. Si tratta del record di nuovi casi in un giorno dall'inizio della pandemia: il precedente apice di contagi era stato toccato il 21 marzo scorso con 3.251 casi in 24 ore. Tra i nuovi casi, 231 sono considerati 'debolmente positivi' e 23 sono stati diagnosticati a seguito di test sierologico. I nuovi decessi sono 20, che portano il totale delle vittime dall'inizio dell'emergenza in regione a 17.123. Il numero di pazienti guariti-dimessi sale a 87.591 persone (+519 da ieri), di cui 2.094 dimessi e 85.497 guariti. In terapia intensiva si contano invece 134 pazienti, +11 in 24 ore, ma sono 1.521 i pazienti negli altri reparti: +253 in una sola giornata.

Milano: impennata di casi Covid

Campania

Sono 1.760 i nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore in Campania. Si tratta del dato dei nuovi positivi più alto relativo a un solo giorno nella Regione dall'inizio dell'emergenza. Dei 1.760 nuovi positivi, 99 sono sintomatici e 1.661 sono asintomatici. I tamponi analizzati sono 13.878. Il totale dei positivi in Campania dall'inizio dell'emergenza sale a 30.484, mentre sono 802.965 i tamponi complessivamente esaminati.

Veneto

Il Veneto registra un boom di casi Covid, +1.422 nelle ultime 24 ore.  I positivi totali passano così dai 36.843 di ieri a 38.265 di oggi. Ci sono anche 14 vittime, nelle ultime 24 ore, che portano il numero complessivo dei morti a 2.282. Dalla Regione però spiegano che l'importante incremento di casi è legato anche al flusso di microbiologie dell'Ulss r di Venezia risalente al 15 ottobre scorso, che sono stati aggiornati nel bollettino odierno.

image

Emilia Romagna

Dall'inizio dell'epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 42.588 casi di positività, 671 in più rispetto a ieri, su un totale record di 17.165 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Registrati anche 8 decessi. Dei nuovi positivi, sono 305 gli asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente 159 persone (tra i nuovi positivi) erano già in isolamento al momento dell'esecuzione del tampone e 191 sono state individuate nell'ambito di focolai già noti. L'età media dei nuovi positivi di oggi è 44,9 anni. Sui 305 asintomatici, 125 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 36 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 1 per screening sierologico, 12 con i test pre-ricovero. Per 131 casi è ancora in corso l'indagine epidemiologica. La provincia con più contagi è quella di Bologna (172), a seguire Rimini (100), Reggio Emilia (82), Modena (79), Piacenza (59), Parma (51), Ferrara (38), Ravenna (29), il territorio di Forli' (26), l'area di Cesena (21) e quella di Imola (14). Sui 172 casi in provincia di Bologna, 71 hanno effettuato il tampone per presenza di sintomi, 8 sono stati individuati grazie all'attività di contact tracing, 4 attraverso i test per le categorie più a rischio, 1 durante i controlli pre-ricovero, mentre per 88 nuovi positivi l'indagine epidemiologica è ancora in corso.

Lazio

"Su oltre 20mila tamponi, oggi nel Lazio si registrano 1.219 casi positivi, 16 i decessi e 133 i guariti. Il rapporto tra i tamponi e i positivi è 5,9%". E' quanto afferma l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato, sottolineando che "queste sono le giornate più difficili, occorre rigore e rispetto del distanziamento. Ci aspettiamo un incremento del valore RT soprattutto nelle province, Roma sta tenendo. La rete ospedaliera è entrata nella settima fase, programmati a regime circa 3.000 posti riservati a Covid". Si registrano anche 16 decessi

Toscana

In Toscana sono oggi 866 i nuovi casi di positività (679 identificati in corso di tracciamento e 187 da attività di screening) su un totale di casi, registrati dall'inizio dell'epidemia, pari a 25.466 unità. I nuovi casi sono il 3,5% in più rispetto al totale del giorno precedente. L'età media dei 866 casi odierni è di 44 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 27% tra 20 e 39 anni, il 31% tra 40 e 59 anni, il 16% tra 60 e 79 anni, il 9% ha 80 anni o più). I guariti crescono dell'1,4% e raggiungono quota 12.006 (47,1% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 950.782, 11.629 in più rispetto a ieri. Sono 7.359 i soggetti testati (escludendo i tamponi di controllo), di cui l'11,8% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 12.239, +6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 579 (32 in più rispetto a ieri), di cui 76 in terapia intensiva (4 in più). Oggi si registrano 13 nuovi decessi: 7 uomini e 6 donne con un'età media di 79,8 anni. 

Marche

Nelle ultime 24 ore, nelle Marche sono stati individuati 226 nuovi casi di Covid-19, il 15,2% rispetto ai 1486 tamponi processati nell'arco della giornata per il percorso delle nuove diagnosi; si tratta di un dato sensibilmente peggiore di quello diffuso ieri, quando i positivi erano stati 89 in un giorno e il rapporto con i 913 test effettuati era sceso al 9,7%. 

Alto Adige

In Alto Adige si registrano altre due vittime da Coronavirus, per un totale di 296dall'inizio dell'emergenza sanitaria. Crescono anche i numeri del contagio con 189 nuovi casi positivi accertati sulla base della valutazione di 1.884 tamponi (913 i test effettuati per la prima volta). Il numero delle persone testate positive è ora di 5.302. Resta immutato il numero dei pazienti ricoverati: sono 96 nei normali reparti ospedalieri e 7 nelle terapie intensive. Sono, invece, 25 (uno in più) i pazienti in isolamento nella struttura di Colle Isarco. Le persone in isolamento domiciliare sono 5.447

Basilicata

Ancora 95 nuovi casi positivi di Coronavirus in Basilicata, dieci casi riguardano persone residenti fuori regione e li' in isolamento, sono emersi a fronte dei 1210 tamponi per la ricerca di contagio da Covid - 19 processati ieri. Sempre ieri sono guarite 23 persone. I lucani attualmente positivi sono 671 e di questi 619 si trovano in isolamento domiciliare. Sono 52 i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, 4 in terapia intensiva. 

Puglia

Oggi in Puglia sono stati registrati 324 nuovi casi positivi su 5.300 test per l'infezione da Covid-19 Coronavirus: 123 in provincia di Bari, 26 in provincia di Brindisi, 38 nella provincia BAT, 61 in provincia di Foggia, 10 in provincia di Lecce, 61 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione. Inoltre si sono stati registrati 2 decessi in provincia di Bari. Dall'inizio dell'emergenza in Puglia sono stati effettuati 502.331 test, 5.690 sono i pazienti guariti e 5.991 sono i casi attualmente positivi.

Fruili Venezia Giulia

Oggi sono stati rilevati 219 nuovi contagi (4.627 tamponi eseguiti) e un decesso da Covid-19 in Friuli Venezia Giulia. Si tratta di un uomo del 1939 che era ricoverato nel reparto di terapia intensiva all'Ospedale di Udine. Lo ha comunicato il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 6.855, di cui: 2.282 a Trieste, 2.382 a Udine, 1.422 a Pordenone e 727 a Gorizia, alle quali si aggiungono 42 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 2.118. Salgono a 16 i pazienti in cura in terapia intensiva e a 76 i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 367.

Valle D'Aosta

Sono 111 nuovi positivi in Valle d'Aosta per un totale di 2.132 da inizio pandemia. I positivi attuali sono 831, in aumento di 106 unità, di cui 42 ricoverati presso l'ospedale Parini di Aosta. Tra questi 5 sono in terapia intensiva. 784 invece le persone attualmente in isolamento domiciliare. Stabili a quota 146 i decessi.

Sardegna

Ancora morti in Sardegna per Coronavirus: nell'ultimo bollettino dell'Unità di crisi regionale vengono accertati i decessi di tre donne, due residenti nella Città metropolitana di Cagliari, di 81 e 78 anni, e la terza, 52enne, di Villasor, nel Sud Sardegna. I casi nuovi sono 167, i tamponi in più effettuati sono 2.223. Cresce ancora il numero dei pazienti ricoverati, ora 236 (+10), così come quello dei pazienti in terapia intensiva, 36 (+2). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.539, 88 i nuovi guariti. Dei 6.643 casi positivi complessivamente accertati, 1.141 (+27) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 977 (+23) nel Sud Sardegna, 528 (+21) a Oristano, 977 (+23) a Nuoro, 3.020 (+73) a Sassari.

Le altre notizie di oggi

Neonata positiva al Covid abbandonata dalla madre dopo il tampone

Covid, viaggio a Saint-Denis. "Noi, zona rossa da 374 abitanti"

"Covid meno letale di tante malattie infettive". Il virologo Palù: basta panico