Roma, 20 ottobre 2020 - Come ogni giorno intorno alle 17, è arrivato il bollettino sul Coronavirus in Italia: oggi si sono registrati 89 morti e 10.874 contagi. Numeri in crescita, dunque, ma a fronte dell'atteso incremento di tamponi (circa 46mila in più). Le cifre certificano una diminuzione dei nuovi casi in Emilia-Romagna, Veneto, Toscana e Marche. In aumento invece i contagi in Lazio, Lombardia e Piemonte. In calo il rapporto positivi-tamponi, mentre le terapie intensive sono 73 in più di ieri e i nuovi ricoveri 778. Sale la somma di casi critici e decessi rispetto a 24 ore fa. Ieri, a livello nazionale, c'era stato un calo nella curva dei contagi (ma con quasi 50mila tamponi in meno rispetto al giorno precedente).

Mentre dal premier Conte arriva una parola di speranza ("Possibile vaccino già ai primi di dicembre"), il tema di oggi sono le restrizioni a livello locale. Particolarmente critica appare la situazione in Campania, dove il governatore Vincenzo De Luca chiede al governo di indire il coprifuoco da venerdì alle 23, con la stessa procedura con cui la Lombardia ha avanzato la proposta ieri (a partire da giovedì). De Luca finisce nel mirino del sindaco di Napoli De Magistris: "Penso ci siano stati errori molto gravi della Regione e non è uno scaricabarile, i numeri parlano da soli".

Contrario a un nuovo giro di vite il governatore dell'Emilia Romagna Stefano Bonaccini: "Da noi non servono altre restrizioni", ha detto. Il governatore ligure Giovanni Toti spiega: "Non parliamo di coprifuoco, che significa stare in casa. Noi stiamo al dettato del Dcpm che prevede l'istituzione di alcune zone di divieto di transito alle persone, non utilizzabili per la sosta ma solo per recarsi alla propria abitazione o ai locali legittimamente aperti". 
Per Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute per l'emergenza Covid-19, "ci sono alcune aree del Paese dove l'epidemia è fuori controllo e c'è bisogno di lockdown mirati. Ad esempio a Milano e Napoli", mentre  la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa esemplifica: "Se la situazione dei contagi da coronavirus peggiora,  altri presidenti di Regione andranno in questa direzione. La logica è quella di lockdown parziali e territoriali, anche di singoli quartieri". Giuseppe Remuzzi dell'istituto Mario Negri sottolinea: "Abbiamo negli ospedali pazienti che potrebbero stare a casa o in sedi come la Fiera di Bergamo e Milano o in ospedali inutilizzati".  Intanto oncologi, ematologi e cardiologi lanciano insieme l'allarme: non c'è solo il Covid, ritardi nelle cure delle altre malattie. Sempre oggi, il presidente Sergio Mattarella ha consegnato onoreficenze a 56 'eroi' dell'emergenza Covid.

In Alto Adige sono stati annullati definitivamente i mercatini di Natale, comunica il governatore Arno Kompatscher, auspicando che "nelle città si respirerà comunque un'atmosfera natalizia".

I dati Covid di oggi

Il bollettino del Ministero della Salute mostra una risalita dei nuovi casi: 10.874 nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 9.338), i contagiati da inizio epidemia sono 434.449. Superiore il numero di tamponi, 144.737 contro i 98.862 di ieri. Cala l'indice dei positivi sui test effettuati, sceso al 7,5% (ieri 9,4%). I nuovi decessi sono 89 (ieri 73), numero che porta il totale a quota 36.705. Gli attualmente positivi sono 142.739, dei quali 133.415 in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 8.454 (+778). Salgono invece a 870 i pazienti ricoverati in terapia intensiva (+73).  Boom di guariti/ dimessi: 2.046 in un giorno.

La regione con il maggior numero di contagi è la Lombardia (2.023), seguita da Piemonte (1.396) e Campania e (1.312). Nel Lazio i nuovi casi sono 1.224. Gli attualmente contagiati salgono a 142.739 (+8.736) con 8.454 pazienti ricoverati con sintomi (+778) e 870 in terapia intensiva (+73). Sono in isolamento domiciliare 133.415 pazienti mentre sono 2.046 le persone guarite o dimesse.

Tabella delle Regioni in Pdf

 

image

Emilia Romagna

Sono 507 (ieri erano 552, ndr) i nuovi positivi in Emilia-Romagna, su un numero record di 16.549 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Di questi 216 sono asintomatici e individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Cinque i decessi: 2 a Modena (una donna di 92 e una di 87 anni), 1 a Bologna (un uomo di 89 anni), 1 a Ferrara (un uomo di 100 anni) e uno a Piacenza (un uomo di 88 anni). Sono 78 i pazienti in terapia intensiva (+8 rispetto a ieri) e 531 (+50 sempre da ieri) quelli ricoverati negli altri reparti Covid. 

Lombardia

Oggi in Lombardia si sono registrati 1.687 casi di coronavirus, di cui 111 'debolmente positivi' e 12 a seguito di test sierologico, e 6 morti. In totale, dall'inizio dell'epidemia, i decessi sono 17.084. I tamponi effettuati sono 14.577 (totale complessivo: 2.516.861), con una percentuale rispetto ai positivi pari al 11,5 %. I guariti/dimessi sono 341 (totale 86.738, di cui 1.718 dimessi e 85.020 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva raggiungono quota 113 (+3), mentre i ricoverati 1.136 (+71). Ieri, a fronte di 30.981 tamponi, c'erano stati 1.687 positivi.

Piermonte

Situazione critica in Piemonte dove si registrano 1.396 nuovi casi (ieri +933). Sei i decessi. Dei nuovi contagiati 786 (56%) sono asintomatici. Dei 1.396 casi: 472 sono stati rilevati via screening, 578 contatti di caso, 346 con indagine in corso. 74 sono emersi nelle Rsa,190 a scuola, 1.132 tra la popolazione generale. I ricoverati in terapia intensiva sono 62 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 1.037 (+154 rispetto a ieri).

Veneto 

Casi in calo anche in Veneto: sono 490 in più i positivi delle ultime 24 ore, per un totale di 36.843 positivi dall'inizio dell'epidemia; i casi positivi a oggi sono 10.256 mentre in isolamento vi sono 124 persone in più da ieri, per un totale di 13.135; i pazienti ricoverati nelle aree critiche sono saliti nelle ultime 24 ore di 51 unità per un totale di 537, con 61 ricoverati nelle terapie intensive, 9 in più da ieri. Mentre i tamponi molecolari e i test rapidi hanno superato in totale i 3,6 milioni. 

Lazio

Nuovi casi in aumento: oggi + 1.224 contagi, oltre a 5 decessi. La Regione ha richiesto la disponibilità di posti letto alle strutture accreditate. "Su oltre 21mila tamponi, oggi nel Lazio si registrano 1.224 casi positivi, 5 i decessi e 77 i guariti. Il rapporto tra i tamponi e i positivi è del 5%", dice l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. 

Toscana

Sono 812 (contro i 986 di ieri) i nuovi casi di Covid-19 registrati in Toscana da ieri e comunicati con il consueto bollettino giornaliero che fotografa l'andamento dell'epidemia nella regione. Dei nuovi casi, 407 interessano l'Asl Centro, 228 quella Nord Ovest e 177 la Sud est. I decessi sono due: uomo e donna, età media 86,5 anni, province di Firenze e Livorno.

Liguria

In Liguria nelle ultime 24 ore sono stati registrati 907 nuovi casi e 6 vittime. Sono 6062 i tamponi effettuati. A perdere la vita sono state tre donne di 83, 86 e 91 anni ricoverate all'ospedale di Savona, due uomini di 81 e 92 anni ricoverati all'ospedale Villa Scassi di Genova e un uomo di 91 anni ricoverato all'ospedale di Sarzana. Dei 907 nuovi casi, 762 sono stati rilevati in provincia di Genova. Al momento in tutto il territorio ligure sono 537 le persone ricoverate in ospedale, 67 più di ieri, tra cui 32 in terapia intensiva, mentre sono 7842 quelle positive e 4450 quelle sottoposte a sorveglianza attiva.

Marche

Rallenta il contagio anche nelle Marche, dove sono 89 i positivi riscontrati nelle ultime 24 ore. Sono stati testati 1882 tamponi: 913 nel percorso nuove diagnosi e 969 nel percorso guariti. Cala anche la percentuale dei positivi sui tamponi processati nel percorso nuove diagnosi (913), che si attesta al 9,7%. Ieri era stata del 14%, a fronte di meno tamponi (694), e domenica 12,3% (204 nuovi positivi su 1.662 tamponi).

Umbria

In Umbria sono stati 194 i nuovi casi di covid individuati nell'ultimo giorno, a fronte però di 4.371 tamponi analizzati.

Campania

Leggero calo dei positivi in Campania contestuale a una diminuzione di tamponi processati nelle ultime 24 ore. I casi di Covid registrati oggi sono 1.312, di cui 67 sintomatici e 1.245 asintomatici, su 10.205 tamponi eseguiti.  I morti per Covid-19 sono 12, casi di decesso avvenuti tra il 13 e il 19 ottobre, ma registrati ieri, mentre sono 156 i nuovi guariti. Dall'inizio dell'emergenza Covid in Campania ci sono stati 28.724 positivi su 789.087 tamponi, 534 deceduti e 8.732 guariti.

Sicilia

Sono 574 i nuovi casi in Sicilia, 112 più di ieri. Ma è boom di tamponi: 8.131 contro le 3.252 del giorno precedente.  Sono 10 invece le vittime, con il totale dei decessi che sale a quota 378. Attualmente positivi a quota 7.497, dei quali 6.878 in isolamento domiciliare. I ricoverati in ospedale con sintomi sono 542. Sono invece 77 (+5) i pazienti ricoverati in terapia intensiva.

Basilicata

In Basilicata ieri sono stati processati 1.115 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 33 sono risultati positivi.

Abruzzo

Sono complessivamente 6.353 i casi positivi al Covid 19 registrati in Abruzzo dall'inizio dell'emergenza. Rispetto a ieri si registrano 184 nuovi casi. Di questi, 61 sono riferiti a tracciamenti di focolai già noti. I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 31. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 495 (si tratta di una 82enne della provincia di Teramo). 

Puglia

Sono stati registrati 295 casi positivi (ieri erano 321): 113 in provincia di Bari, 9 in provincia di Brindisi, 31 nella provincia BAT, 91 in provincia di Foggia, 4 in provincia di Lecce, 46 in provincia di Taranto, 2 residenti fuori regione. Un caso di provincia di residenza non nota è stato attribuito e riclassificato. Sono stati registrati 3 decessi in provincia di Foggia. 

Calabria

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 240.594 soggetti per un totale di tamponi eseguiti 242.700 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 2.963 (+94 rispetto a ieri, quando erano stati +108), quelle negative 237.631.

Leggi anche

La mappa delle zone rosse. Come funzionano i mini-lockdown

Oms: "Europa, errori su quarantena". Lockdown in Baviera

Nuovo Dpcm 18 ottobre 2020, il testo in Pdf. Cosa cambia dopo il decreto Covid

image