Lunedì 20 Maggio 2024

Stoltenberg (Nato) ammette: “Non abbiamo mantenuto le promesse, ma non è troppo tardi per l’Ucraina”. Missili Iskander su Odessa, il castello di Kivalov in fiamme

Intanto continuano i combattimenti sul fronte orientale, dove negli ultimi giorni le forze del Cremlino hanno guadagnato terreno dopo aver sfondato a febbraio con la conquista di Avdiivka. Mosca: liberato altro villaggio nel Donetsk. Australia: “Aiuti militari all’Ucraina per 60 milioni di euro”

Kiev, 29 aprile 2024 – Le forza di difesa ucraine affermano di aver respinto “55 tentativi di attacco” da parte dei russi nel caldo fronte orientale del Donetsk, in Donbass, a nord e a ovest di Novobakhmutivka. Si tratta di in un'area dove negli ultimi giorni, per ammissione degli stessi ucraini, le forze di Mosca hanno guadagnato terreno e il controllo di tre villaggi nella zona di Avdiivka, cittadina conquistata dai russi in febbraio.

Nel novero degli ultimi attacchi ricade anche la zona attorno alla cittadina di Krasnogorivka, 20 chilometri a ovest di Donetsk, fortificata dagli ucraini, dove nelle ultime ore Kiev afferma di aver resistito a 15 attacchi russi sostenuti dall'aviazione.

Nato, manovre navali a Creta. La prima volta della Svezia. La Francia cede il comando della Charles de Gaulle

I mezzi militari conquistati in Ucraina sono stati esposti a Mosca
I mezzi militari conquistati in Ucraina sono stati esposti a Mosca

Le notizie in diretta

20:25
Finlandia sospende voli per Estonia: Gps disturbato. "Attacco ibrido russo"

Il ministro degli Esteri dell'Estonia ha accusato Mosca di disturbare sistema di navigazione satellitare Gps dopo che la compagnia aerea finlandese Finnair ha sospeso temporaneamente i voli da Helsinki a Tartu, in Estonia, a causa delle interferenze. I voli saranno sospesi fino al 31 maggio in modo che si possa trovare una soluzione per evitare di ricorrere al segnale Gps al momento dell'atterraggio. Anche lo scorso fine settimana due voli Finnair diretti a Tartu erano stati dirottati su un altro aeroporto per le interferenze al sistema Gps. Tsahkna ha definito l'incidente "un attacco ibrido" russo che mette a repentaglio il popolo e la sicurezza estoni.

18:21
Odessa: salgono a 4 i morti e 28 feriti per l'attacco missilistico russo

Si aggrava il bilancio dell'attacco misssilistico contro Odessa, le vittime sono salite a 4 ha annunciato il governatore regionale Oleg Kiper: "Tre donne e un uomo sono stati uccisi. Secondo un rapporto aggiornato, 28 persone sono rimaste ferite tra cui due bambini (...) e una donna incinta. Quattro persone ferite sono in gravi condizioni, i medici stanno lottando per la propria vita". Colpito il Castello di Kivalov: in fiamme.

 

17:40
Kiev: 30 morti mentre tentavano di sfuggire alla leva

Il capo del servizio di guardia di frontiera statale, Andriy Demchenko, ha riferito a Ukrinform che più di 30 uomini sono morti nel tentativo di attraversare il montuoso confine occidentale dell'Ucraina per sfuggire alla leva obbligatoria per la guerra. La legge marziale impone agli uomini ucraini di età compresa tra i 18 e i 60 anni, con alcune eccezioni, di non lasciare il Paese poiché potrebbero essere chiamati al servizio militare. Non è stato precisato come sono morti gli oltre trenta uomini.

16:43
Raid russo su Odessa: 2 morti e 8 feriti. Grave un 12enne 

Un attacco russo con missili Iskander ha colpito oggi Odessa. Due persone sono morte e 8 sono rimaste ferite, tra cui un ragazzo di 12 anni che versa in gravi condizioni. "Un incendio ha colpito il palazzo degli studenti dell'università nazionale", ha reso noto il capo dell'amministrazione militare locale ripreso da l'Ukrainska Pravda. 

 

 

15:32
Stoltenberg: "Gli alleati della Nato non hanno mantenuto le promesse"

Mea culpa del segretario generale della Nato, Jens Stoltenberg, in conferenza stampa a Kiev insieme al presidente ucraino Volodymyr Zelensky: "Gli alleati della Nato non hanno mantenuto ciò che avevano promesso". Stoltenberg ha aggiunto che "gli Stati Uniti hanno trascorso mesi senza concordare un pacchetto per l'Ucraina e gli alleati europei non hanno consegnato la quantità di munizioni promessa". E sottolineato: "Ciò ha avuto gravi conseguenze sul campo di battaglia la mancanza di munizioni ha consentito ai russi di avanzare. La mancanza di una linea di difesa aerea ha reso possibile che più missili russi colpissero gli obiettivi la mancanza di capacità" di tiro a lunga gittata "ha permesso ai russi di concentrare più forze. Ora ne vediamo le conseguenze"

15:26
Le forze russe continuano ad avanzare nella breccia di Avdiivka

Le truppe di Mosca continuano ad avanzare nella breccia fatta nella difesa ucraina con la conquista di Avdiivka a febbraio. Le forze russe hanno conquistato villaggio dopo villaggio, mentre le truppe ucraine si sono ritirate da quelli di Berdychi, Semenivka, Ocheretino, Kermamik, Novomykhailivka, e adesso anche da Semyonovka. Syrsky ha detto che effettuerà rotazioni mirate di unità nell'area per rinfrescare le forze al fronte, ma il problema restano le forniture di armi, non ancora in mano ai soldati ucraini.

 

 

 

14:57
Stoltenberg: "Ucraina nella Nato, ma non nel vertice di luglio"

Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg, in conferenza stampa a Kiev con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, rispondendo ai giornalisti sull'entrata del Paese nell'Allenaza Atlantica, ha sottolineato: "Sto lavorando duramente per garantire che l'Ucraina diventi membro della Nato. Abbiamo bisogno che tutti gli alleati siano d'accordo. Non mi aspetto che raggiungeremo tale accordo entro il vertice di luglio". Il vertice della Nato si terrà a Washington dal 9 all'11 luglio.

Jens Stoltenberg e Volodymyr Zelensky
Jens Stoltenberg e Volodymyr Zelensky
12:54
Stoltenberg: "Armi a Kiev in ritardo questione di vita o di morte"

Negli ultimi tempi "gli Alleati non hanno mantenuto ciò che avevano promesso. Bisogna essere onesti, e gli ucraini ne stanno pagando il prezzo". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in conferenza stampa da Kiev invitando nuovamente che gli Alleati, tra l’aumentare i propri armamenti e l’invio di armi all’Ucraina, dovrebbero scegliere quest’ultima opzione. "Bisogna rendersi conto che questa guerra non è una cosa teorica. Il ritardo nella consegna di armi all’Ucraina è questione di vita o morte", ha spiegato. 

12:17
Stoltenberg: "Non è troppo tardi per la vittoria dell'Ucraina"

"Seri ritardi nell'invio di aiuti hanno comportato serie conseguenze. Ma non è troppo tardi perché l' Ucraina vinca, un maggior supporto ora è in arrivo. Gli alleati hanno ascoltato il tuo appello". Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in conferenza stampa a Kiev con il presidente Volodymir Zelensky assicurando di "aspettarsi annunci di nuovi aiuti" da parte degli Alleati. "Mosca deve capire che non può vincere. L' Ucraina sarà un membro della Nato. Quando sarà il momento giusto lo diventerà e la bandiera ucraina sventolerà nel quartier generale dell'Alleanza".

11:56
Blinken: "La guerra in Ucraina è una debacle strategica per la Russia"

La guerra contro l'Ucraina lanciata due anni fa è una "debacle strategica" per la Russia, che ora è "più debole". Ne è convinto il segretario di Stato americano Antony Blinken che, a Riad, ha partecipato a una sessione speciale del World Economic Forum (Wef). "L'ultima cosa che dirò a questo proposito è che, se si fa un passo indietro e si analizza la situazione, penso che l'aggressione russa sia stata una debacle strategica per la Russia", ha detto il capo della diplomazia americana. In questo senso, la Russia è "più debole" economicamente, diplomaticamente e militarmente "data la distruzione di molte delle sue forze".

11:06
In Germania russo uccide due ucraini: erano soldati di Kiev

Due ucraini sono stati uccisi in Germania, nella zona di Murnau in Baviera, nel weekend. Sospettato del delitto è un russo di 57 anni, finito agli arresti. Stando a informazioni arrivate successivamente da Kiev, le due vittime, di 23 e 36 anni, sarebbero state membri delle forze armate ucraine, che si trovavano in Germania per le cure e la riabilitazione, in seguito a ferite riportate in guerra. Secondo fonti diplomatiche ucraine citate dalla Dpa, il ministro degli Esteri Dmytro Kuleba segue con attenzione gli sviluppi delle indagini in Germania e ha già ringraziato i tedeschi per il fermo.

11:04
Mosca: "Conquistato un altro villaggio nell'Est dell'Ucraina"

Il ministero della Difesa di Mosca ha detto che truppe russe hanno conquistato un altro villaggio nella regione orientale ucraina di Donetsk, quello di Semyonovka.

08:31
L'appello della Germania ai Paesi del Balcani: "Rapida adesione alla Ue"

La ministra degli Esteri tedesca, Annalena Baerbock, lancia un appello per una rapida adesione all'Ue dei paesi candidati dei Balcani occidentali, nel ventesimo anniversario dell'allargamento del 2004 a Cipro, Malta e 8 paesi dell'Europa centrale ed orientale: Repubblica ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia e Slovenia. "Le aree grigie politiche e geografiche nei Balcani e nella parte orientale dell'Ue sono estremamente pericolose", scrive Baerbock in un commento pubblicato in occasione dell'anniversario del primo maggio dai media di Lituania, Lettonia, Romania e Grecia e anticipato dalla Dpa. "Non possiamo permetterci queste aree grigie perché per il presidente russo Vladimir Putin rappresentano un invito a interferire, a destabilizzare".

07:05
Politico: Mosca ha preso il controllo dei mercenari della Wagner

Migliaia di ex miliziani della Wagner ora rispondono a Mosca. Lo scrive in esclusiva Politico, sostenendo che la milizia mercenaria russa, che sta combattendo in Ucraina e ha anche organizzato un ammutinamento contro il presidente Vladimir Putin, è stata disciolta e divisa in almeno quattro gruppi che ora operano al servizio del Cremlino. Politico cita due fonti ufficiali americane, secondo le quali mescolando i combattenti con altri mercenari fedeli a Putin, il governo di Mosca spera di evitare il ripetersi di rivolte come quella dell'anno scorso, quando i mercenari di Wagner tentarono un'insurrezione contro Putin e il ministero della Difesa arrivando fino alle porte di Mosca. Secondo le fonti, i nuovi eserciti privati sono già stati schierati in tutto il mondo in missioni speciali: non solo in Ucraina ma anche in Africa, "dove svolgono un ruolo destabilizzante come quando erano sotto il comando di Prigozhin".

06:45
Australia pronta a fornire aiuti militari all'Ucraina per 60 milioni di euro

L'Australia fornirà all'Ucraina nuovi finanziamenti e attrezzature militari per 100 milioni di dollari australiani (circa 60 milioni di euro), comprendenti sistemi di difesa aerea a corto raggio, droni, generatori elettrici, 120 veicoli blindati Bushmaster, cannoni di artiglieria Howitzer ed equipaggiamenti come imbarcazioni gonfiabili, elmetti, scarponi e maschere antincendio. Lo ha annunciato il ministro della Difesa e vice primo ministro australiano, Richard Marles, che si trova in visita in Ucraina, dove ha incontrato il primo ministro Denys Shmyal e il vice ministro della Difesa, Ivan Havryliuk. Lo riferisce l'emittente nazionale australiana Abc.

06:30
Kiev: oltre 1.300 vittime russe nelle ultime 24 ore

La Russia ha perso 467.470 soldati in Ucraina dall'inizio della guerra, il 24 febbraio 2022. Lo ha riferito lo Stato maggiore delle forze armate ucraine. Questo numero include 1.320 vittime delle forze russe subite nell'ultimo giorno. Secondo il rapporto, la Russia ha perso anche 7.285 carri armati, 14.007 veicoli corazzati da combattimento, 16.109 veicoli e serbatoi di carburante, 11.985 sistemi di artiglieria, 1.051 sistemi di razzi a lancio multiplo, 778 sistemi di difesa aerea, 348 aerei, 325 elicotteri, 9.528 droni, 26 imbarcazioni e un sottomarino.