Venerdì 24 Maggio 2024

Nato, manovre navali a Creta. La prima volta della Svezia. La Francia cede il comando della Charles de Gaulle

In corso le esercitazioni "Neptune Strike 2024": oltre alla partecipazione di Stoccolma l’altra novità è la portaerei francese sotto il comando dell’Alleanza Atlantica

Roma, 29 aprile 2024 - A Creta sono in corso le manovre navali Nato "Neptune Strike 2024", le prime con la partecipazione della Svezia, neo entrata nell'Alleanza Atlantica.

La prima volta della Svezia

Oltre alla marina svedese, che deve registrarsi e coordinarsi come membro Nato con gli altri Pesi membri, alle manovra partecipano la Turchia, che oltre alle navi e ai mezzi impiega anche molto personale, poi Albania, Bulgaria, Danimarca, Francia, Germania, Grecia, Italia, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Spagna, Turchia, Regno Unito e Stati Uniti.

Previsto anche uno sbarco di uomini e mezzi a Creta

Lo scopo delle esercitazioni è "affinare la capacità della Nato di difendere la libertà di navigazione, proteggere i passaggi marittimi strategici, condurre attività di deterrenza e vigilanza e aumentare l'interoperabilità tra le nazioni alleate", spiegano dal comando centrale. Le operazioni militari prevedono anche uno sbarco di truppe e mezzi sull’isola greca.

La portaerei francese Charles de Gaulle
La portaerei francese Charles de Gaulle

La Charles de Gaulle sotto il controllo Nato

Le manovre dureranno fino al 10 maggio e tutte le unità coinvolte che operano nel Mediterraneo e nel Mar Adriatico saranno sotto il diretto comando della Nato. Altra novità sarà il trasferimento per la prima volta del controllo della portaerei francese Charles de Gaulle e delle unità affiliate agli ordini dell'Alleanza Atlantica.