Giovedì 18 Aprile 2024
Redazione
Tech

Giappone, ambizioni spaziali in fiamme: esplode il razzo Kairos

Fallito il tentativo di mettere in orbita un satellite

Il razzo Kairos

Il razzo Kairos

In un evento che ha catturato l'attenzione globale, il Giappone ha subito un duro colpo nelle sue ambizioni spaziali quando il razzo Kairos, appartenente alla start-up Space One di Tokyo, è esploso pochi secondi dopo il lancio. Questo incidente segna un momento critico per il Paese del Sol Levante, che mirava a consolidare la sua presenza nel competitivo mercato dei lanci satellitari attraverso il successo di una compagnia privata.

Il razzo a combustibile solido, lungo 18 metri, ha preso il volo dalla rampa di lancio situata nella prefettura di Wakayama, nel Giappone occidentale. Tuttavia, la missione si è trasformata in disastro quando il razzo si è trasformato in una palla di fuoco, generando un'enorme coltre di fumo nero e spargendo detriti ancora in fiamme sulle pendici delle montagne circostanti. Le immagini dell'incidente sono state trasmesse in diretta dalla televisione del Sol Levante, NHK, testimoniando in tempo reale il fallimento della missione.

Space One, fondata nel 2018, rappresenta un consorzio di importanti aziende tecnologiche giapponesi, tra cui Canon Electronics, IHI Aerospace, Shimizu Corporation e la Development Bank of Japan. L'obiettivo era ambizioso: diventare la prima azienda privata giapponese a lanciare con successo un satellite in orbita. Tuttavia, questo recente fallimento non è il primo per il Giappone, che ha già assistito all'esplosione di un altro razzo, l'Epsilon S, durante un test nella prefettura settentrionale di Akita lo scorso luglio.

Nonostante questi contrattempi, il Giappone ha anche celebrato successi significativi nel settore spaziale. A gennaio, l'agenzia spaziale giapponese (JAXA) ha lanciato con successo il nuovo razzo di punta H3 dal centro spaziale di Tanegashima, segnando un momento di trionfo dopo anni di ritardi e tentativi falliti. Questo successo è stato seguito dall'atterraggio di una sonda senza equipaggio sulla Luna, posizionando il Giappone tra i cinque Paesi al mondo capaci di compiere tale impresa.

L'incidente del razzo Kairos pone interrogativi sul futuro delle ambizioni spaziali del Giappone e sulla capacità del Paese di competere nel mercato globale dei lanci satellitari. Mentre Space One ha dichiarato che i dettagli sul malfunzionamento sono ancora in fase di indagine, l'evento sottolinea le sfide e i rischi associati all'esplorazione spaziale.

Il Giappone, tuttavia, non è estraneo alla resilienza e all'innovazione. Con una storia di successi e fallimenti, il Paese continua a perseguire il suo posto tra le nazioni leader nell'esplorazione spaziale. Mentre il fallimento del razzo Kairos rappresenta un passo indietro, è anche un promemoria delle difficoltà intrinseche nell'espandere i confini dell'umanità nello spazio. La strada verso il successo è costellata di ostacoli, ma il Giappone ha dimostrato più volte di essere pronto a raccogliere la sfida.