29 nov 2021

Coppa Davis 2021, Italia-Croazia 1-1: Sinner batte in rimonta Cilic

L'altoatesino, dopo la sconfitta di Sonego per mano di Gojo, tiene in vita il sogno azzurro

giusy anna maria d'alessio
Sport
Jannik Sinner (Ansa)
Jannik Sinner (Ansa)

Torino, 29 novembre 2021 - Finisce 2-1 (3-6; 7-6; 6-3) la sfida tra Jannik Sinner e Marin Cilic, valida per i quarti di finale della Coppa Davis 2021. L'altoatesino, dopo la sconfitta del pomeriggio di Lorenzo Sonego per mano di Borna Gojo con il medesimo risultato (6-7; 6-2; 2-6), tiene quindi in vita il sogno azzurro contro la Croazia e lo fa con una vittoria in rimonta di carattere, maturata grazie a una crescita progressiva in ogni fondamentale: praticamente l'opposto della parabola intrapresa dal rivale, a lungo in vantaggio grazie all'esperienza e a una battuta spesso micidiale.

Primo set

 Sull'onda dell'entusiasmo per il successo precedente del compagno di squadra, Cilic comincia bene e porta a casa il primo game con una volée che chiude i vantaggi. Sinner pareggia subito con un perentorio 40-0 sul suo turno in battuta: proprio da questo fondamentale il croato costruisce il suo nuovo vantaggio. Non solo: nel game successivo Cilic trova anche il primo break dell'incontro grazie a una crescente fiducia da fondocampo. Il break viene confermato nel game seguente, con Sinner molto sofferente in fase di ricezione. L'altoatesino si scatena nel suo turno in battuta, scrivendo un altro 40-0: gli sforzi di rimonta dell'azzurro sono vanificati dall'ennesimo eccellente turno al servizio del croato, che incassa poi il terzo game vinto da Sinner, aiutato anche dal nastro e da qualche errore di troppo del rivale (in particolare con il dritto). Cilic serve per il set e al quarto tentativo, dopo 44' di gioco, porta a casa la frazione non senza soffrire quando Sinner riesce ad allungare gli scambi.

Secondo set

 Il trend si conferma all'alba del secondo set: quando c'è da giocare il croato commette spesso errori ma, nonostante questo, riesce a trovare subito il break grazie alla crescita del suo dritto. A ciò si aggiungono il solito servizio spaziale e qualche difficoltà fisica di Sinner, che incassa il secondo game prima di dimezzare lo svantaggio: fatale per Cilic un errore proprio con il dritto. Il croato stranamente non sfrutta il suo turno in battuta e dal momentaneo 40-0 in favore subisce il primo break dell'azzurro, che col servizio appena guadagnato mette la freccia e sorpassa. Cilic impatta subito ma non riesce più a fare il vuoto con la sua battuta. Chi invece cresce al servizio è Sinner, bravo a reagire a un suo doppio fallo che stava per regalare una palla break al croato, che poi si porta sul 4-4 grazie a un gran dritto sulla riga. Cilic trova poi il break e serve per il match ma subisce un clamoroso controbreak incassando uno 0-40 e poi addirittura il 5-6 che garantisce a Sinner il tie-break: scenario che puntualmente si materializza e sorride all'azzurro, che porta a casa il set dopo 76' di gioco.

Terzo set

 Sinner trova subito il break con un 40-0 ma poi subisce il controbreak di Cilic, che rimedia a una sua serie di errori e a un'ottima prima centrale dell'azzurro. I due rivali si sfidano a colpi di 40-0: a quello del croato risponde l'altoatesino, che poi va sotto prima di pareggiare grazie alla combinazione vincente battuta-difesa. Sinner trova poi il break nel game seguente e guadagna la possibilità di servire per il match grazie al 5-3: la missione riesce all'azzurro, che tiene in vita il sogno dell'Italia contro una Croazia più tosta del previsto.

Leggi anche - Coppa Davis, Italia-Croazia 0-1: Gojo batte Sonego
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?