Lunedì 20 Maggio 2024
MANUEL MINGUZZI
Tennis

Tennis, Moya su Nadal: “Mentalità indistruttibile, ci proviamo per Roma”

L’allenatore di Rafa Nadal spera nel rientro al Foro Italico, altrimenti si andrà direttamente con il Roland Garros di Parigi: sono stati mesi difficili

Rafa Nadal

Rafa Nadal

Bologna, 2 maggio 2023 - Rafa Nadal proverà a rientrare al Foro Italico di Roma. E’ corsa contro il tempo per il tennista di Manacor che ha già dovuto saltare due dei tornei più amati, ovvero Montecarlo e Barcellona, a cui ha aggiunto anche il Masters 1000 di Madrid. Nadal non si è ancora ristabilito dall’infortunio muscolare allo psoas rimediato agli Australian Open di gennaio e da allora non è più sceso in campo. Quasi tutta la stagione sulla terra rossa è stata saltata, ma c’è ancora speranza per poter rientrare per l’appuntamento più importante che è il Roland Garros, dove Nadal è quattordici volte campione. Prima si proverà a disputare almeno un torneo di preparazione con il Foro Italico a Roma.  

Moya: “Ci proviamo, altrimenti andremo direttamente a Parigi”

Gli Internazionali del Foro Italico sono ormai imminenti. Dal 2 al 9 maggio ci saranno prequalificazioni e qualificazioni, poi dal 10 maggio il torneo maschile partirà con il primo turno, motivo per cui Rafa ha ancora una settimana di tempo per farcela. Saltati nell’ordine Montecarlo, Barcellona e Madrid, il maiorchino spera in Roma come torneo di preparazione in ottica Roland Garros. E’ stato il suo allenatore Carlos Moya a delineare il quadro delle condizioni di Rafa in una intervista all’Equipe: “Stiamo lavorando un’ora al giorno e valutiamo di giorno in giorno la situazione - le sue parole - Non c’è ottimismo o pessimismo, ma realismo. Guardiamo i progressi e valutiamo il da farsi”. Ma se c’è un giocatore in grado di farcela e di continuare a reagire alle difficoltà è sicuramente Nadal, tennista dalla mente indistruttibile: "Sono sicuramente momenti difficile perché Rafa ha dovuto saltare tornei che ama, ma sappiamo anche che è un guerriero con una mente indistruttibile e quando sarà il momento tornerà con grande motivazione come sempre ha fatto”. Resta comunque impossibile stilare un calendario, Rafa ci proverà per Roma ma tutto è ancora incerto: "Non siamo in grado di definire una agenda di tornei, il primo obiettivo è quello di andare a Roma ma se non ce la faremo allora tenteremo direttamente il Roland Garros”. Sono stati mesi complicati per Rafa che non gioca una partita dall’infortunio contro McDonald agli Australian Open di gennaio. Si tratta di oltre tre mesi fuori per Nadal a causa di una lesione allo psoas lunga da smaltire e che non gli permette ancora di allenarsi al meglio, o quantomeno ad un livello utile per competere senza problemi ai vertici del tennis mondiale: “Quello che sta passando i momenti peggiori è senza dubbio Rafa, ma sappiamo che è in grado di estrarre un coniglio dal cilindro e continua ad avere fiducia. Ha bisogno di tante partite per prepararsi? No, è una leggenda, lui è sempre tornato bene dopo un infortunio”. E allora corsa contro il tempo per gli Internazionali d’Italia a Roma, torneo che Nadal ha vinto per ben dieci volte in carriera. L’ultima nel 2021 in finale contro Novak Djokovic. Leggi anche - Internazionali d'Italia, numeri da record