Mercoledì 29 Maggio 2024
FRANCESCO BOCCHINI
Tennis

Internazionali BNL d’Italia 2023, numeri da record

Il presidente federale Binaghi: "Il nostro trend di crescita è imparagonabile con quello che succede al calcio, stazionario su grandissimi numeri". Attesi a Roma oltre 300mila spettatori

Angelo Binaghi, presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel

Angelo Binaghi, presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel

Roma, 28 aprile 2023 - Mancano solo pochi giorni all’80esima edizione degli Internazionali BNL d’Italia, che per diversi motivi è già nella storia. Sarà, infatti, la prima volta del torneo romano, in programma dal 2 al 21 maggio, con l’upgrade: tre settimane di gare, oltre 300 match, il doppio dei campioni in azione, all’interno di un site più grande, più bello e funzionale. La previsione è quella di superare le 300mila presenze e il primato di oltre 16 milioni di euro di incasso registrato l'anno passato. Le entry list assicurano il solito grande spettacolo: i primi 10 giocatori della classifica Atp e le prime 70 giocatrici della classifica mondiale Wta hanno confermato la loro partecipazione alla manifestazione, a cominciare dai campioni in carica Iga Swiatek e Novak Djokovic. Gli azzurri ammessi di diritto nei tabelloni principali sono otto: Martina Trevisan, Camila Giorgi, Elisabetta Cocciaretto e Jasmine Paolini nel tabellone principale femminile; Jannik Sinner, Lorenzo Musetti, Lorenzo Sonego e Marco Cecchinato in quello maschile, mentre Matteo Berrettini dovrà dare forfait causa infortunio. 

Wild card

In campo maschile, le wild card per il tabellone principale sono state assegnate a Matteo Arnaldi, Fabio Fognini, Luca Nardi, Francesco Passaro e Giulio Zeppieri, mentre quelle per le qualificazioni vanno a Mattia Bellucci, Flavio Cobolli, Matteo Gigante e Francesco Maestrelli. Le wild card per accedere direttamente al main draw femminile sono state attribuite a Sara Errani, Lucia Bronzetti, Lucrezia Stefanini, Nuria Brancaccio, Camilla Rosatello, Matilde Paoletti, Diletta Cherubini e Lisa Pigato; quelle per le qualificazioni vanno a Martina Colmegna, Angelica Moratelli, Anna Turati, Deborah Chiesa e Federica Urgesi.

Dove vedere il torneo

L'evento del Foro Italico beneficerà di una copertura televisiva capillare. Il torneo maschile sarà visibile interamente su Sky Sport e in streaming su Now; inoltre, un match Atp al giorno sarà trasmesso in chiaro e in diretta dai canali Mediaset e un secondo andrà in differita serale su SuperTennis. Per il 15° anno consecutivo, la tv della FITP trasmetterà integralmente, in chiaro e in diretta, tutti gli incontri del tabellone femminile. Le emozioni delle partite saranno arricchite da studi live che, con ospiti e interviste ai protagonisti, approfondiranno tutte le storie del torneo romano. I match dell’evento femminile saranno visibili in contemporanea anche sulla piattaforma digitale SuperTenniX (iscrizione gratuita per i tesserati; pacchetti da 3,99 euro al mese o 34,99 euro annuali per i non tesserati). Inoltre, a partire dal primo maggio, il palinsesto di SuperTennis sarà ancora più ricco grazie all’HbbTV che consentirà agli appassionati la visione gratuita di canali supplementari accessibili facilmente dal proprio telecomando.

Le parole di Binaghi

"Quest’anno avremo più di 300mila spettatori paganti, ai quali vanno aggiunte le 130mila presenze giornaliere durante tutto l’arco del torneo degli addetti ai lavori che accedono al site con l’accredito, i giocatori, i loro staff, i giornalisti, l’Atp e la Wta, il personale addetto, le forze dell’ordine e i fornitori - sottolinea Angelo Binaghi, presidente della Federazione Italiana Tennis e Padel - Vi ricordate il record storico di incasso dello scorso anno? Mancano 10 giorni all’inizio del torneo e lo abbiamo già superato, abbiamo già venduto 180 mila biglietti per un incasso di 17 milioni di euro, alla fine supereremo i 21. Sono uomo di numeri, oggi fra tennis e padel si stimano oltre 4 milioni di praticanti. Il calcio ne ha poco più di cinque. Il nostro trend di crescita è imparagonabile con quello che succede al calcio, stazionario su grandissimi numeri. Noi stiamo continuando a immagazzinare carburante, aspettiamo solo che arrivi una scintilla, un grande risultato: dopo credo che partirà un grandissimo incendioComplessivamente, l’impatto economico sul territorio di un torneo che era finito, oggi supera i 400 Milioni di euro/anno e genererà quest’anno l’equivalente di circa 2.500 posti di lavoro, mentre gli occupati della nostra federazione, tra dipendenti e collaboratori erano 64 ed ora sono 1.187". 

"Importanti ricadute per lo Stato"

Binaghi ha continuato dicendo: "Nel corso tempo, gli insegnanti di uno sport che era in crisi sono passati da 1.772 nel 2002 a 11.928, con un totale di oltre 10.000 nuovi posti di lavoro, ai quali andrebbero aggiunti tutti gli altri addetti che in questo periodo hanno trovato occupazione nel nostro sistema, dai manutentori, ai custodi, agli addetti di segreteria fino agli esercenti di bar e ristoranti dei circoli di tennis e padel, che prima non esistevano. A fine vorremmo presentarvi uno studio che valuti i risultati complessivi raccolti nel periodo. C’è poi un filo rosso che lega gli Internazionali BNL d’Italia al padel e al canale Supertennis. Tutti e tre sono straordinari strumenti di promozione sportiva nel nostro paese e coinvolgono grandi masse, 400k gli IBI, 1 M di praticanti il padel, 900k spettatori al giorno il canale tv con importanti ricadute sociali per lo Stato perché sport significa corretti stili di vita, prevenzione sanitaria (soprattutto per chi gioca a tennis e padel), risparmi sulla spesa sociale e sulla lotta alla microcriminalità. Tutti e tre hanno anche importanti ricadute economiche per lo Stato, pensate al padel, il cui giro di affari nello scorso anno è stato valutato in 700 milioni di euro per il solo 2022, il 22% di IVA sono 150 milioni di euro...". 

Leggi anche: Arnaldi fantastico a Madrid