Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
4 feb 2022

MotoGp, Marquez torna per i test: "Sono stati tre mesi duri"

Lo spagnolo in pista a Sepang: "Lo considero un regalo, non mi aspettavo di esserci"

4 feb 2022
francesco bocchini 
Sport
Marc Marquez
Marc Marquez
Marc Marquez
Marc Marquez

Milano, 4 febbraio 2022 - A distanza di oltre tre mesi dall'ultima gara disputata in occasione del Gp d'Emilia Romagna del 24 ottobre, che peraltro si è aggiudicato, Marc Marquez è pronto a tornare in sella alla sua Honda e scendere in pista. Lo farà questo weekend per i primi test ufficiali della MotoGp in Malesia, a Sepang. "Essere in Malesia per questi test lo considero già un regalo, non mi aspettavo di poter essere qui a Sepang, anche il dottore non se lo aspettava", le parole dello spagnolo, intervistato da Sky Sport. Per il classe '93 l'emozione sarà tanta dopo la paura per i problemi alla vista accusati sul finale della passata stagione, che lo hanno costretto a saltare le ultime tappe del Mondiale. 

L'esperienza della diplopia

"Sono stati tre mesi duri, soprattutto perché con la diplopia non sai mai cosa può succedere. Sono contento perché adesso è tutto a posto: la vista funziona oppure non funziona, non può essere una cosa a metà, adesso sto bene. Smettere di correre era una delle possibilità con questo tipo di infortunio. Ho aspettato, nella speranza che con il tempo si sistemasse tutto. Come alternativa avevo anche l’operazione, ma c’era il rischio che non andasse bene, in quel caso avrei davvero smesso di andare in moto - racconta Marquez - Questi sono pericoli che devi mettere in conto quando partecipi a un campionato MotoGp, può succedere. Qualcuno però ha voluto che fossi presente qui in Malesia a lottare per il Mondiale 2022, questo è il mio obiettivo: vincere gare, fare podi e lottare per il titolo. Ho iniziato ad allenarmi tardi, a metà di gennaio, ma pian piano mi sto trovando meglio. L’obiettivo è essere pronti per la prima gara in Qatar". 

Leggi anche: F1, la Haas svela la prima monoposto effetto suolo per il Mondiale 2022

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?