Venerdì 21 Giugno 2024

MotoGp Jerez de la Frontera. Pecco Bagnaia super. Le pagelle di Riccardo Galli

Il pilota della Ducati ha lottato in posta con le Ktm e ritrovato il successo. Il piemontese è tornato in vetta al Mondiale

Francesco Bagnaia vince a Jerez

Francesco Bagnaia vince a Jerez

Roma, 30 aprile 2023 - Francesco Bagnaia super, il piemontese dimentica le cadute degli ultimi due Gp e vince, lottando, Gp di Spagna a Jerez de la Frontera. Pecco ha superato negli ultimi giri le scatenate Ktm di Jack Miller e soprattutto Brad Binder (Vincitore della Sprint Race), e si è imposto riconquistando anche la vetta del mondiale (Bezzecchi è caduto). Quarto posto per lo spagnolo della Ducati Pramac Jorge Martin che si lascia alle spalle il connazionale dell'Aprilia Aleix Espargaro e Luca Marini con la Ducati del team VR46.

Le pagelle di Riccardo Galli

Pecco Bagnaia, 10.

Vince una gara spettacolare. E si aggiudica il duello, bellissimo, con Binder, negli ultimi quattro giri. E’ stato perfetto. Disegna traiettorie incredibili, attacca e poi si difende. Applausi.

Brad Binder, 9,5

Il passo è quello da (possibile) campione del Mondo. Motivato, cattivo e spettacolare, il ragazzo della Ktm ha deciso di fare la voce grossa. E lo fa con una spavalderia da numero uno.

Jack Miller, 8

E’ forte, fortissimo, ma a volte anche troppo istintivo. E’ cresciuto molto, ma deve ancora limare qualcosa per portare a casa una vittoria anziché un pur buonissimo podio.

Dani Pedrosa, 7

Ha la stoffa del ragazzino. E vederlo lì, a battersi con quelli che potrebbero essere i suoi nipotini, ci ha fatto rivivere in qualche modo emozioni senza tempo. Quelle delle sue lotte con Vale o Lorenzo.

Luca Marini, 7

Non era una gara facile ma la tenacia di Luca lo spinge a fare cose da applausi. Bravo nel gestirsi e nella gestione delle gomme. Sceglie il momento giusto per evitare rischi e monetizzare .

Aleix Espargaro, voto 6,5

E’ il voto più complicato perchè lo spagnolo dell’Aprilia avrebbe potuto osare di più e tenersi più vicino alla bagarre. La moto c’è e lo si è capito sabato. E se avesse osato qualcosa di più, il podio...

Alex Marquez, 5

Soffre la pista di Jerez e porta a casa solo spiccioli. Rimane imbottigliato nel gruppone e non ne leva le gambe. Appuntamento in Francia, a Le Mans, per ritrovare il sorriso.

Maverick Vinales, 5

Ci si aspettava molto di più da lui. Ma Maverick rimane sempre lontano dalla battaglia anche se la sua Aprilia ha numeri per vivere una realtà diversa.

Marco Bezzecchi, 5

Soffre ma soprattutto non combatte. Già perché il Bez ci ha insegnato che una delle sue qualità invidiabili è proprio la grinta. Questa volta finisce nell’anonimato e poi cade. La giornata storta gli costa la testa del Mondiale.

Fabio Quartararo, 4

Fa tutto da solo e mette in fila una serie di giri di penalità da perdere il conto. Si può discutere se si tratta di long-lap giusti o sbagliati, ma di sicuro Fabio non c’è e non ha il passo mondiale.